Melanzane sotto il pesto

Le melanzane sotto il pesto sono una ricetta tipica di Livorno. Non lasciatevi ingannare dal nome (non c’entra nulla il pesto alla genovese) il pesto è un intingolo a base di aglio, olio, peperoncino e tanto aceto che viene utilizzato per condire le melanzane precedentemente fritte.


Le melanzane così preparate possono essere gustate come contorno, come antipasto o principalmente come farcitura del famoso 5 e 5 cioè il pane farcito con la torta di ceci di livornese tradizione.


La ricetta originale non è per niente leggera, ma io vi propongo una versione più light. I livornesi DOC non me ne vogliano, ma io invece di friggere le melanzane in olio abbondante le cuocio in una padella di ferro con un velo d’olio extravergine di oliva. Dopodiché le condisco con il pesto e le lascio riposare almeno un giorno. Vi assicuro che sono buonissime lo stesso. Provare per credere.  

Melanzane sotto il pesto
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni6 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgmelanzane
  • 1 bicchiereaceto di vino bianco
  • 2 spicchiaglio
  • 1peperoncino
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.sale

Preparazione

  1. Lavate le melanzane e togliete le due estremità.

    Tagliatele a fette di circa mezzo centimetro e disponetele in un colapasta a strati salando ogni strato.

    Copritele con un piatto e attendete almeno mezz’ora che perdano la loro acqua.

  1. Scaldate una padella di ferro o antiaderente con un velo di olio extravergine di oliva e cuocete le melanzane poche per volta aggiungendo poco olio tra una padellata e l’altra.

    Man mano che le melanzane sono cotte mettetele in un recipiente di vetro e copritele per mantenere il calore.

    In un pentolino soffriggete gli spicchi d’aglio sbucciati e tagliati a fettine con un cucchiaio di olio extravergine di oliva e il peperoncino.

  1. Versare il bicchiere di aceto e portarlo a ebollizione. Appena comincia a bollire spegnere il fuoco e versare l’intingolo sulle melanzane mescolando bene.

    Fare riposare un paio d’ore, ma io consiglio di attendere almeno un giorno mescolando ogni tanto. In questo modo le melanzane sotto il pesto saranno ancora più buone.

  2. Melanzane sotto il pesto

    Potrebbero interessarti anche queste ricette:

    TORTA DI CECI LIVORNESE

    BACCALÀ SOTTO IL PESTO

Qualche consiglio

Le melanzane sotto il pesto si conservano in frigorifero anche per tre, quattro giorni ben chiuse in un contenitore di vetro.

Ogni tanto è bene mescolarle per per insaporirle uniformemente.

Se volete seguire la ricetta originale alla lettera friggete le melanzane in abbondante olio di semi di arachide e poi conditele con l’intingolo a base di aceto.

Io preferisco lasciare le melanzane con la buccia per non perdere le sostanze nutritive che vi si trovano, ma se non la gradite potete sbucciarle con un pelapatate.  

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.