Crea sito

Arancini di riso al pesto di basilico

Gli arancini di riso al pesto di basilico sono una variante vegetariana dei più noti arancini di carne tradizionali.

Sono dei supplì di riso conditi con del pesto alla genovese e ripieni di formaggio dal sapore molto delicato e dalla crosticina saporita e croccante.

Dopo aver provato gli arancini di riso alla siciliana con ragù di carne e piselli ne sono rimasta talmente contenta che ho voluto provarne una variante vegetariana.

Il risultato è stato ottimo e presto proverò qualche altra variante.

Per condire il riso ho usato il pesto alla genovese che non scurisce così anche dopo la cottura gli arancini di riso al pesto di basilico sono rimasti di un bel colore verde brillante.

Arancini di riso al pesto di basilico
  • Preparazione: 60 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 10 arancini
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • Riso per risotti 500 g
  • Brodo vegetale 1 l
  • Pesto alla Genovese 160 g
  • Burro 30 g
  • Parmigiano reggiano 40 g
  • Formaggio a pasta filata 100 g
  • Farina 50 g
  • Acqua q.b.
  • Pangarattato q.b.
  • Olio di semi di arachide per friggere

Preparazione

  1. Arancini di riso al pesto di basilico

    Cuocere il riso nel brodo vegetale leggermente salato fino a che assorbe tutto il liquido.

    Unire il pesto, il burro e il parmigiano, mescolare bene e far raffreddare.

    Quando si sarà raffreddato dividere il riso in dieci parti.

    Prendere una parte di impasto, allargarlo e appiattirlo nel palmo della mano e porre al centro dei cubetti di formaggio.

    Richiudere il riso su se stesso pressando bene e dandogli la forma di una pallina o la tipica forma a punta degli arancini siciliani.

    Eseguire l’operazione con tutti i mucchietti di riso.

    Preparare una pastella con la farina e con la quantità di acqua sufficiente a creare una pastella fluida e non troppo liquida.

    Immergere gli arancini nella pastella e poi passarli nel pangrattato facendolo aderire bene su tutta la superficie.

    Friggere gli arancini pochi per volta in abbondante olio di semi di arachide fino a che diventano belli dorati.

    Disporli sul piatto da portata e servirli ancora caldi.

  2. Arancini di riso al pesto di basilico

Qualche consiglio

Gli arancini di riso al pesto di basilico vanno consumati appena fatti. Se vengono conservati perdono la loro fragranza.

Se avete bisogno di prepararli in anticipo potete fare gli arancini e conservarli in frigorifero crudi prima della panatura.

Se li preparate di piccole dimensioni li potete servire anche come antipasto.

Passarli nella pastella e nel pangrattato e friggerli al momento di servirli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.