Herbalife Controindicazioni: ci sono Effetti Collaterali?

Una domanda che molte persone si pongono in argomento Herbalife Controindicazioni è: ci sono effetti collaterali o contro indicazioni su Herbalife?

Herbalife è presente sul mercato da oltre 30 anni, poiché fondata a Los Angeles nel 1980 da Mark Reynolds Hughes, ed operanti sempre nel settore della nutrizione e benessere. Inoltre raggiunge un fatturato annuale che supera oltre gli 8 miliardi di dollari con circa 7500 dipendenti in tutto il mondo.

Herbalife controindicazioni è un argomento molto delicato dato che l’azienda, operante nel settore alimentare, si è specializzata per il controllo del peso e per la cura della pelle. Un altro particolare è che distribuisce i suoi prodotti, in più di 100 nazioni, attraverso un sistema di network marketing con dei veri e propri venditori indipendenti.

Herbalife controindicazioni

I prodotti di Herbalife per la cura del controllo del peso sono: snack proteici, integratori nutrizionali, frullati, prodotti per il fitness, integratori energetici. Mentre i prodotti per la pelle sono: creme idradanti, profumi, prodotti antietà e alcuni detergenti.

Il prodotto numero uno di Herbalife è sicuramente il frullato “Formula 1”, che sarebbe un sostituto dei pasti (pranzo e cena) con un composto a base di proteine nobili di soia.

Sono presenti in commercio, da alcuni anni, prodotti per i vegetariani, per la cura del sistema cardiovascolare e prodotti per la digestione.

Herbalife Controindicazioni: Alcuni casi ed effetti collaterali

Efedrina formula molecole

Caso Efedrina. Alcuni dei prodotti di Herbalife per la cura del peso del corpo contenevano l’efedrina, responsabile del controllo dell’appetito, tramite l’utilizzo di due erbe quali: il Ma Huang e il Sida Cordifolia. Infatti da allora, nel 2002, l’utilizzo di questa sostanza fu vietata in molti paesi degli Stati Uniti d’America. Inoltre nel 2004 la Food and Drug Administration fece diventare illegali alcuni integratori alimentari con l’Efedrina.

In Europa l’azienda non ha mai venduto prodotti contenenti efedrina.

Problemi al fegato? L’anno successivo il Ministero della Salute di Israele, dopo che a quattro persone gli furono diagnosticati problemi gravi al fegato, annunciò un’investigazione per alcuni prodotti di Herbalife. Quest’ultimi, in quel periodo, furono accusati di essere composti da sostanze tossiche come il QUA-qua, il Kraska e il Kompri.

Herbalife ha sempre confutato qualsiasi collegamento fra l’utilizzo dei propri prodotti e danni epatici. Posizione confermata anche da 27 Ministeri della Sanità di altrettanti Paesi che, analizzando alcuni articoli pubblicati sul Journal of Hepatology (articoli che riportavano di un possibile nesso fra uso dei prodotti dell’azienda e patologie al fegato), non hanno riscontrato alcuna relazione causale tra consumo di prodotti Herbalife e danni epatici.

Inoltre, come sottolinea Andrea Bertocco – direttore scientifico di Herbalife – l’incidenza di danni epatici idiosincratici (ovvero causati da una reazione dell’organismo ad una sostanza) non legati all’uso dei prodotti è di molto superiore al tasso di incidenza dei casi di danni epatici apparentemente associati ai prodotti Herbalife.

Infine nel 2009 una donna di Israele, con problemi di fegato, accusò proprio l’azienda e i suoi prodotti la causa dei suoi problemi al fegato.

Conclusioni

Questi sono i due casi di “Herbalife controindicazioni” nonché di effetti collaterali di cui l’azienda è stata accusata da quando è stata fondata. Anche se nel 1998 il Professor Luis Ignarro, Premio Nobel in Medicina, dichiarò che i prodotti di Herbalife sono sicuri per la salute. Oggi il premio Nobel lavora nel Comitato Scientifico Herbalife.

Ricordiamo che Herbalife commercializza molti prodotti, con molta professionalità e da decenni, che si possono suddividere in due grandi categorie: Gli integratori e altri beni di consumo.

Precedente Come Cucinare le Zucchine: 5 modi per Cuocerle a Casa propria Successivo Quante Calorie ha un Piatto di Pasta al Pomodoro