Coltivazione Zafferano Rendita: quanto si può Guadagnare?

L’articolo di oggi, intitolato Coltivazione Zafferano Rendita, ti aiuterà a rispondere ad una domanda interessante: quanto si guadagna producendo questa spezia, notoriamente ritenuta pregiata e rinomata?

Coltivare lo zafferano è certamente tra le attività agricole più redditizie: si tratta di un prodotto esportato in tutto il mondo, utilizzato dai migliori ristoranti, venduto ad un prezzo sbalorditivo.

Quanto si può guadagnare coltivando lo zafferano? Lo vedremo insieme nei prossimi paragrafi, dedicati alla produzione di questa spezia e alle sue caratteristiche: continua a leggere e troverai la risposta che cerchi.

Leggi anche: Quanto costa lo Zafferano al grammo

Coltivazione Zafferano Rendita: quanto si guadagna?

Coltivazione Zafferano Rendita Guadagnare

Lo zafferano è uno dei prodotti più costosi al mondo: basti pensare che, sul mercato nazionale ed internazionale, esso vale addirittura più dell’oro e di altri materiali preziosi, specialmente se di alta qualità.

Trattenete il respiro e non saltate su dalla sedia, se vi diciamo che un grammo di zafferano costa ben 12 euro, cifra che lievita fino a 30 o 35 euro se la coltivazione è di tipo biologico o dotata di certificazioni.

Insomma, un kg di zafferano, venduto al dettaglio, arriva a costare dai 12.000 ai 30.000 euro: cifre astronomiche, se pensiamo che si tratta di un “semplice” prodotto agricolo, che utilizziamo comunemente in cucina.

Tuttavia, c’è il rovescio della medaglia: per produrre un grammo di spezia, infatti, servono dai 100 ai 200 fiori, ed un bulbo viene venduto a 0,40 euro, o anche di più per quelli di qualità superiore.

Coltivazione zafferano: i costi

Coltivare lo Zafferano quanto si Guadagna

Come abbiamo visto, a fronte di un incasso elevato, anche le spese non sono da meno: oltre al costo di partenza dei bulbi dello zafferano, infatti, bisogna considerare l’acqua, i consumi elettrici, i concimi e la manodopera.

Dunque, coltivare lo zafferano è un’attività meno redditizia del previsto, a meno che non si posseggano particolari competenze o non si scelga di intraprendere una coltivazione intensiva, per abbattere i costi e moltiplicare i guadagni.

Un’altra soluzione è quella di puntare sul biologico e sul naturale, ottenendo le relative certificazioni: in questo modo, il valore del prodotto lievita parecchio, e di conseguenza anche gli incassi.

In Italia, in tal senso, un numero sempre maggiore di aziende agricole sceglie di convertirsi alla coltivazione biologica di zafferano, con risultati soddisfacenti ma non straordinari: si vive bene, ma non si diventa ricchi.

Perché scegliere di coltivare zafferano?

Coltivazione Zafferano Rendita

Alla luce di quanto abbiamo detto, vale davvero la pena coltivare lo zafferano? Quali sono i pro e i contro di questa scelta? Quanto bisogna produrre per rientrare dai costi e dalle spese?

Ebbene, la vita in campagna comporta, già di per sé, parecchi sacrifici: tuttavia, se siete amanti dei campi e della natura, avrete dalla vostra parte un notevole vantaggio, e la fatica vi peserà meno.

Occorre, comunque, un buon capitale da investire per dare inizio all’attività: in tal senso, vi suggeriamo di tenere d’occhio i numerosi bandi per i capitali europei a fondo perduto, dedicati anche all’agricoltura.

Si tratta di finanziamenti destinati ai giovani imprenditori, che scelgono di dedicarsi a coltivazioni biologiche, volte a salvaguardare l’economia del territorio, con condizioni particolarmente vantaggiose.

Queste somme, infatti, vanno restituite solo in piccolissima parte, il che vi libererà da impegni gravosi nei confronti delle banche, senza dover ricorrere agli aiuti da parte di parenti e familiari.

In conclusione, prima di lasciare questo post con titolo “Coltivazione Zafferano Rendita” leggi anche:

Precedente Quanto Costa lo Zafferano al Grammo e Kg in Italia Successivo Quante Calorie ha una Banana Matura da 100 Grammi