Crea sito

Vellutata di carciofi

Vellutata di carciofi: un concentrato di sapore! Un piatto vegano che conquista, con la sua grande personalità: i carciofi spinosi sardi sono molto saporiti, ti consiglio di usare questo tipo di carciofo per avere davvero il massimo da questa ricetta. Non avevo mai fatto la crema di carciofi ed è stata una piacevole scoperta per tutta la famiglia. Mi piacciono tantissimo i carciofi e trovo che questa versione cremosa e raffinata possa essere adatta anche per occasioni speciali. Quanto è bello sentire il profumo dei carciofi in tutta la cucina! Questa crema vellutata di carciofi, con dei croccanti crostini di pane ad accompagnarla, piacerà a tutti, garantito!

vellutata di carciofi
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti della Vellutata di carciofi

  • 5Carciofi
  • 3Patate (media grandezza)
  • MezzoLimone (serve un po’ di succo)
  • 1 lAcqua (o Brodo vegetale)
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale
  • 4 fettePane casereccio

Strumenti

  • Tagliere
  • Ciotola
  • 2 Pentole
  • Frullatore a immersione
  • Tostapane o Grill

Preparazione della Vellutata di carciofi

  1. La ricetta è abbastanza semplice, si procede come in genere si fa per le vellutate, e questa crema di carciofi la prepareremo praticamente allo stesso modo.

  2. Per fare la vellutata di carciofi, dobbiamo innanzi tutto pulirli. Ecco come si fa a pulire i carciofi: elimina le foglie esterne, quelle più verdi e durette, fino a quando non troverai le foglie di un verde più chiaro. Poi taglia la parte superiore con le spine eliminando anche in questo caso la parte più scura della foglia.

    Taglia a metà la testa del carciofo e rimuovi, aiutandoti con la punta del coltello, la barbetta interna. Fai degli spicchi e immergi immediatamente i carciofi in una ciotola dove avrai messo acqua e succo di limone. Si evita così che i carciofi si ossidino, mantenendo un bel colore e non diventando amarognoli.

  3. Fai la stessa operazione con i gambi, tirando via la scorza scura, coriacea e filamentosa lasciando solo il cuore del gambo, di un colore verde chiaro. Taglia i gambi a pezzetti e immergi anch’essi in acqua e limone.

  4. Una volta che tutti i carciofi sono puliti e tagliati, si può procedere alla preparazione della vellutata di carciofi. Mentre pulivo i carciofi, ho messo dell’acqua a scaldare in un pentolino a parte. Se preferisci una vellutata ancora più saporita, utilizza il brodo vegetale, che puoi preparare seguendo la mia ricetta cliccando qui.

  5. In una pentola ho fatto scaldare un poco di olio extravergine d’oliva e ci ho messo i carciofi con i gambi dopo averli scolati dall’acqua acidulata. Ho mescolato per bene e ho fatto scaldare i carciofi, per qualche minuto, poi ho aggiunto l’acqua calda fino a coprirli. Ho messo un poco di sale, il coperchio e ho lasciato cuocere.

  6. Mentre i carciofi sobbollivano allegramente, ho pelato, lavato e tagliato a cubetti non troppo grandi le patate.

  7. Trascorsi circa 10 minuti da quando avevo aggiunto l’acqua ai carciofi, ho unito le patate. Se ti sembra che l’acqua (o il brodo) non siano sufficienti, aggiungine un pochino. Calcola che ci non deve essere troppa acqua altrimenti quando carciofi e patate saranno pronti resteranno brodosi e la nostra crema di carciofi non verrà bella densa e vellutata come la vogliamo. Quindi lascia che l’acqua arrivi giusto a coprire gli ingredienti e che evapori un poco. Tienila d’occhio e mescola di tanto in tanto.

  8. Passata un’altra decina di minuti, anche le patate dovrebbero essere pronte: tutto si è cotto ed ammorbidito alla perfezione e siamo pronti a realizzare la vellutata. Spento il fuoco, basta immergere il frullatore ad immersione e far diventare crema i carciofi e le patate.

  9. Se noti che fai fatica, che è tutto troppo denso, aggiungi qualche cucchiaiata di acqua o brodo fino ad ottenere una consistenza liscia e piacevole all’assaggio. Se serve, regola di sale. È pronto!

    Ho servito la vellutata di carciofi con dei crostini di pane tostato, aggiungendo un filo d’olio evo in ogni piatto.

    Buon appetito!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.