Crea sito

Vellutata di zucchine

La vellutata di zucchine è una minestra delicata, cremosa e leggera… ottima da gustare, anche tiepida con un filo di olio extravergine di olica crudo, nella stagione calda.

Le zucchine sono un ortaggio molto versatile in cucina, adatto a moltissime preparazioni. Si tratta di una verdura poco calorica e con molte proprietà terapeutiche. Per esempio aiuta a combattere l’ipertensione e ad abbassare il colesterolo.

Io adoro tutti i brodi, le minestre e le zuppe… per la varietà di ingredienti con cui si possono realizzare e di metodi di preparazione, differenti in tutto il mondo. In alcuni paesi sono servite come piatto unico, in altri all’inizio del pasto, in altri ancora dopo l’antipasto e prima del piatto principale, come da noi in Italia.

Le vellutate e le creme sono, però, di gran lunga le mie preferite. Quella di zucchine è una della mie preferite per il suo sapore delicato! Provare per credere…

Vellutata di zucchine
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 450 gzucchine
  • 1patata
  • 1cipollotto
  • 500 mlacqua
  • 30 mlolio evo + q.b.
  • q.b.sale grosso
  • curcuma in polvere (facoltativo)
  • crostini di pane (facoltativo)

Strumenti

  • Pelapatate
  • Coltello
  • Pentola
  • Frullatore a immersione

Preparazione

  1. Vellutata di zucchine

    Pulire le zucchine e tagliarle a tocchetti. Pelare la patata, lavarla e tagliarla a pezzi.

    Pulire il cipollotto (o la cipolla) e tagliarlo a fettine. Metterlo a rosolare con l’olio.

    Appena prende un leggero colore aggiungere le zucchine e la patata a tocchetti, l’acqua e salare.

    Portare a bollore, abbassare il fuoco e cuocere per 30 minuti circa.

    Spegnere il fuoco, lasciare raffreddare qualche minuto, assaggiare se va bene di sale, poi frullare il tutto con il frullatore ad immersione.

    Servire calda, irrorando le singole porzioni con un filo d’olio evo. Aggiungere un pizzico di curcuma (se piace) e crostini di pane.

Altre ricette

Se vi piacciono le zuppe e le minestre potrebbero interessarvi la crema di piselli, lo zemin de ceixei, la vellutata di carote e topinambur, la minestra di carne e piselli, la crema di lattuga, la zuppa di orzo e legumi, la zuppa di farro e castagne e la crema di lenticchie aromatizzata.

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su YouTubeFacebookInstagramPinterestTwitter Telegram.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata ad Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.