Vellutata di piselli, zucchine e curcuma

La vellutata di piselli, zucchine e curcuma è deliziosa, con quella sua consistenza cremosa e il matrimonio perfetto tra i sapori delle verdure e il tocco speziato finale. Si può servire calda o tiepida, accompagnata da qualche crostino di pane o dadino di formaggio magro.

Io amo moltissimo le creme di verdura. E voi? Si possono preparare con qualsiasi tipo di ortaggio, singolo o in abbinamento ad altri, a seconda della stagione. Leggere e salutari, sembra di portare l’orto in tavola.

Quella di piselli mi piace in modo particolare perché non necessità di alcuna sostanza legante (tipo panna o latte). La cremosità naturale di questi legumi è sufficiente a renderla di una consistenza perfetta!

Insieme alle zucchine, il sapore diventa ancora più delicato, oltre a essere un piatto molto leggero, sano e benefico per la nostra salute: adatto proprio a tutti.

Ma il vero tocco finale è dato dalla curcuma, un vero toccasana conosciuto nella medicina indiana e cinese, come antitumoraledisintossicante, in particolare del fegato, e come efficace antinfiammatorio. Oltre a avere un sapore buonissimo dà alla nostra vellutata anche una bellissima nota di colore che la rende ancora più invitante!

Crema di piselli, zucchine e curcuma
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 250 gpiselli sgranati
  • 250 gzucchine
  • 1cipollotto fresco
  • 500 mlbrodo vegetale o acqua
  • 30 golio extravergine d’oliva + q.b.
  • q.b.sale
  • q.b.curcuma in polvere
  • q.b.crostini di pane (facoltativo)

Strumenti

  • Pentola e coperchio
  • Coltello
  • Frullatore a immersione
  • Mestolo
  • Cucchiaio di legno

Preparazione

  1. Crema di piselli, zucchine e curcuma

    Pulire il cipollotto (o la cipolla) e tagliarlo a fettine. Metterlo a rosolare con un po’ di olio.

    Appena prende un leggero colore aggiungere i piselli, le zucchine tagliate a dadini e il brodo vegetele o l’acqua e salare un pochino.

    Portare a bollore, coprire, abbassare il fuoco e cuocere per 30 minuti circa.

    Spegnere il fuoco, lasciare raffreddare qualche minuto, assaggiare se va bene di sale, poi frullare il tutto con il frullatore ad immersione.

    Servire calda o tiepida, irrorando le singole porzioni con un filo d’olio.

    Aggiungere un pizzico di curcuma in polvere.

    Servire così oppure accompagnare con crostini di pane o dadini di formaggio fresco delicato.

Consigli e altre ricette

Se anche voi amate le creme e le vellutate di verdure, date un’occhiata a tutte le mie ricette, cliccando su questo LINK.

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su  YouTube,  Facebook,  Instagram,   Pinterest,  Twitter  e Telegram. Ma se preferite la forma cartacea ho pubblicato anche il libro La mia politica in cucina. 

In questo contenuto sono presenti uno o più link di affiliazione.

4,1 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.