Crea sito

Torta di pasta brisèe e mele rosse

La torta di pasta brisèe e mele rosse è buona, bella e molto veloce da fare.

Se avete un po’ di tempo vi consiglio di preparare a casa la pasta brisèe, un impasto molto semplice (vedi istruzioni).

Questa pasta friabile è una preparazione base dal gusto neutro che va bene sia per le preparazioni salate (tipo le quiche) sia per quelle dolci. In questo caso, io diminuisco la quantità di sale e aggiungo tre cucchiai di zucchero.

Se, invece, non avete tempo, potete acquistare quella già pronta. Impiegherete così solo 10 minuti per confezionare il dolce ed infornarlo. Servirà giusto il tempo di tagliare le mele, rigorosamente rosse, senza nemmeno sbucciarle e di disporle sull’impasto nella teglia.

Il risultato è di grande effetto ed è una delle tantissime torte di mele che potrete preparare.

Sul blog ne abbiamo già viste altre: la Tourta di Saint Grat, la crostata ripiena di mele, la mia torta semplicissima di mele.

Buon divertimento!

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Pasta brisèe

  • 75 gBurro
  • 1 pizzicoSale
  • 50 mlAcqua
  • 3 cucchiaiZucchero
  • 150 gFarina 00

Guarnizione

  • 2Mele rosse biologiche
  • q.b.Confettura a piacere
  • q.b.Fiocchetti di burro
  • 3 cucchiaiZucchero di canna

Strumenti

  • Ciotola
  • Carta forno
  • Mattarello
  • Robot da cucina
  • Coltello
  • Teglia rotonda di ceramica da forno
  • Spianatoia
  • Forchetta

Preparazione

  1. Preparare la pasta brisèe. Tagliare il burro freddo di frogorifero a pezzi. Nel robot da cucina, nel Bimby o nella planetaria mettere tutti gli ingredienti tranne l’acqua ghiacciata e azionare le fruste per ottenere un composto dalla consistenza sabbiosa. Potete farlo anche a mano ma in modo molto veloce per non far sciogliere il burro.

    Adesso versare a filo lentamente l’acqua fredda finche non si avrà un consistenza omogenea. Formare un panetto e lasciarlo in frigorifero per un’ora avvolto nella pellicola.

    Passato il tempo di riposo. Aiutandosi con la carta forno (vedi crostata ripiena di mele) stendere la pasta di una grandezza un po’ più grande della teglia in modo che la torta abbia un bordo rialzato. Porlo nella teglia leggermente unta e bucherellare con una forchetta la pasta.

    Spalmarla di confettura.

  2. Accendere il forno in modalità statica a 180°C.

    Lavare e tagliare le mele a fettine sottili senza sbucciarle. Togliere i semi. Il rosso della buccia sarà molto decorativo. Le mele per questo motivo devono essere biologiche.

    Disporle in modo decorativo con la buccia verso l’alto a spirale. Vedi foto. Spargere lo zucchero di canna e qualche fiocchetto di burro.

  3. Infornare e cuocere per 40 minuti, forno statico 180°C.

    Sfornare e lasciare intiepidire, prima di servire.

Altre ricette

Potrebbe interessarvi anche: la crostata di mele, la mia semplicissima torta di mele, la Tourta de Saint Grat, il crumble di mele e pistacchi, la torta di mele superba e la crostata ripiena di mele.

Se vi piacciono le mie ricette mi trovate anche su YouTube, Facebook, Instagram, Pinterest, Twitter e Telegram.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata ad Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.