Tartufi salati misti di robiola

tartufi salati misti di robiola sono degli sfiziosissimi finger food da servire nelle occasioni speciali. “Massima resa con il minimo sforzo” è il motto di queste palline al formaggio facilissime da preparare.

Nella foto vedete solo alcune delle possibili coperture: granella di pistacchi, ribes essicato, semi di papavero e curcuma in polvere. Ma potete sbizzarrirvi con altra frutta, come le nocciole, le mandorle o le albicocche secche tritate, i semi di sesamo o di girasole, spezie o erbe aromatiche. Giocate con i sapori e con i colori… sarà anche divertente!

Per il ripieno ho scelto la robiola di capra ma va bene anche quella vaccina o comunque un formaggio cremoso e saporito ideale per questa preparazione. Poi ho aggiunto salmone affumicato tritato e un cucchiaino di zenzero per dare un tocco leggermente piccante.

Questi finger food si preparano senza cottura in pochi minuti! Ideali per quando si ha poco tempo ma si vuole fare comunque bella figura con degli stuzzichini intriganti. Pronti? Via…

Tartufi salati misti di robiola
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Porzioni30 tartufi salati
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

400 g robiola
80 g salmone affumicato
1 cucchiaino zenzero in polvere
q.b. granella di pistacchi
q.b. mirtilli rossi disidratati
q.b. semi di papavero
q.b. curcuma in polvere

Strumenti

1 Ciotola
1 Tritatutto
4 Tazze
1 Vassoio
1 Forchetta
1 Tagliere
1 Coltello

Passaggi

Ho preparato anche un video per voi.

Tritare i frutti rossi essicati (vanno bene i mirtilli rossi disidratati e/o le bacche di goji) e metterli in una tazza. Nelle altre tazze versare i semi di papavero, le curcuma in polvere e la granella di pistacchi.

In una ciotola mescolare con una forchetta la robiola con il salmone tagliuzzato. Aggiungere lo zenzero in polvere (se non vi piace mettere pepe) e amalgamare.

Formare delle palline con le mani.

Infine ripassare le palline nella granella, nella frutta secca, nella curcuma e nei semi.

Adagiare in un vassoio e far riposare in frigo per un’oretta.

Servire con degli stecchini in modo che ogni commensale possa scegliere quelle che preferisce.

Tartufi salati di robiola

Varianti e altre ricette e social

Potete sostituire il salmone con la trota affumicata, la robiola con altri formaggi cremosi. Se scegliete la ricotta aggiungere un po’ di sale. Se non vi piace lo zenzero sostituite con il pepe. Per la copertura va bene frutta, come le nocciole, le mandorle o le albicocche secche tritate, i semi di sesamo o di girasole, spezie o erbe aromatiche.

Andate a vedere la mia raccolta di antipasti per Natale e i giorni di festa.

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su  YouTube,  Facebook,  Instagram,   Pinterest,  Twitter  e Telegram. Ma se preferite la forma cartacea ho pubblicato anche il libro La mia politica in cucina. 

In questo contenuto sono presenti uno o più link di affiliazione

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.