Crea sito

Spaghetti al pomodoro fresco e basilico

Gli spaghetti al pomodoro fresco e basilico sono il piatto mediterraneo per eccellenza, saporiti, leggeri e ideali durante la stagione estiva, quando i pomodori hanno una polpa gustosa e profumata.

Sinceramente ero un po’ in dubbio se scrivere la ricetta perchè penso che tutti la conoscano anche meglio di me. Poi, però, ho deciso di inserirla nel blog per due ragioni.

La prima è che è giusto farvi conoscere la mia versione, magari è una spinta a provarla e a confrontarla con la vostra. Scambiarci le ricette è bellissimo! Seconda ragione è il fatto che il blog è il mio ricettario ed è giusto che ci trascriva tutti i miei piatti, anche quelli più banali.

Ma anche le preparazioni apparentemente più semplici nascondono delle insidie. Ecco i miei miei trucchi per questo condimento:

– utilizzare pomodori misti belli maturi ma sodi, freschissimi, privi di macchie: Piccadilly, San Marzano, ciliegini, cuori di bue… più sono e meglio!
– mettere un pizzico di zucchero se i pomodori hanno troppa acidità
– tagliarli a metà, spremerli per togliere i semini prima di metterli in padella perchè spesso passano anche attraverso la griglia del passaverdura
– il basilico fresco e profumatissimo e l’olio extravergine di oliva perchè la materia prima di qualità è sempre importante
– l’aglio senza anima così è più delicato

Ultimo segreto… dei buoni spaghetti di semola di grano duro, di provenienza italiana, meglio se trafilati al bronzo… A questo punto possiamo metterci ai fornelli!

Spaghetti al pomodoro
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 320 gspaghetti
  • 1 kgpomodori maturi misti
  • Mezzo spicchioaglio
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.sale
  • Mezzo cucchiainozucchero
  • q.b.basilico fresco (foglie)

Strumenti

  • Pentola e scolapasta
  • Coltello
  • Padella – antiaderente ampia e coperchio
  • Casseruola
  • Cucchiaio di legno
  • Passaverdure
  • Ciotola

Preparazione

  1. Spaghetti al pomodoro

    Lavare i pomodori. tagliarli a metà, schiacciarli per togliere i semi (fatelo nel lavandino per non sporcarvi ;-)).

    Passarli in padella con coperchio fino a che non sono un po’ appassiti.

    A questo punto, passarli nel passaverdure, mettendo la polpa in una ciotola.

  2. Spaghetti al pomodoro

    Far imbiondire l’aglio (a cui avrete tolto l’anima nella casseruola) con l’olio evo.

    Aggiungere i pomodori passati, sale, zucchero e foglie di basilico.

    Lasciar cuocere per circa 15 minuti a fuoco moderato.

    Attenzione: i tempi dipendono da quanto sono acquosi i pomodori. A volte bastano pochi minuti e altre volte mezz’ora. Anche la quantità finale di sugo dipende dal rapporto tra acqua e polpa dei pomodori.

    Mescolare di tanto in tanto.

  3. Spaghetti al pomodoro

    Nel frattempo che si addensa la salsa di pomodoro, mettere a scaldare l’acqua per la pasta e quando bolle, salare e buttare gli spaghetti.

    Scolarli al dente e condirli con la salsa di pomodoro, aggiungere un filo di olio e qualche foglia di basilico.

Consigli e altre ricette

Come passaverdura, io utilizzo il Moulinex A40106, Petit Ménager, Schiaccia Verdure N° 1 in Acciaio Inox.

Potrebbero interessarvi anche il pesto alla genovese, la passata di pomodoro (conserva), il ragù di carne alla bolognese, il sugo di verdure primavera, la torta di rigatoni al ragù di salsiccia, il ragù di lenticchie e le lasagne alla bolognese.

Inoltre ho preparato per voi anche la ricetta della passata di pomodoro da conservare per l’inverno.Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su  YouTube,  Facebook,  Instagram,   Pinterest,   Twitter  e Telegram. Ma se preferite la forma cartacea ho pubblicato anche il libro La mia politica in cucina. 

In questo contenuto possono essere presenti uno o più link di affiliazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.