Crea sito

Sciroppo di limoni e zenzero

Lo sciroppo di limoni e zenzero è molto buono per il suo gusto dolce e nello stesso tempo aspro e piccante.

Si può servire in diversi modi:

aperitivo analcolico diluito in poca acqua liscia o frizzante;
aperitivo alcolico abbinato in parti uguali ad un prosecco;
digestivo di fine pasto così al naturale (lo possono bere anche i bambini);
tisana mettemdo alcuni cucchiai in un po’ di acqua calda (ottimo quando si ha il raffreddore).

Nelle note troverete un’idea per un famoso aperitivo rivisitato con questo sciroppo.

Questa settimana mi sono arrivati i primi agrumi biologici dalla Sicilia e, come ogni anno, ho iniziato subito a utilizzare i limoni preparando questo sciroppo. Ne preparo tre bottiglie per volta che conservo in frigorifero. Spariscono quasi subito e appena finiscono le rifaccio in modo da avere questa bevanda sempre in casa per tutto l’inverno.

Lo sciroppo ricco è di Vitamina C, ha proprietà digestive e disinfettanti.

Insomma un toccasana che fa fare anche bella figura quando lo proponete agli amici… 😉

Sciroppo di limoni e zenzero
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni3 bottiglie da mezzo litro
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gRadice fresca di zenzero, sbucciata
  • 5Limoni biologici
  • 500 gZucchero
  • 1 cucchiainoSemi di finocchio
  • 1 lAcqua

Strumenti

  • Coltello
  • Frullatore / Mixer
  • Pentola grande
  • Colino / Scolapasta a maglia fine
  • Ciotola grande
  • Imbuto
  • Mestolo
  • 3 Bottiglie di vetro da mezzo litro

Preparazione

  1. Sciroppo di limoni e zenzero

    Nel mixer tritare la radice di zenzero sbucciata. Metterla nella pentola. Aggiungere i limoni senza spellarli, lavati e tagliati a pezzettoni (togliere i semi).

    Mettere anche lo zucchero, i semi di finocchio e l’acqua. Portare a bollore e far bollire circa venti minuti a fuoco lento.

    Nel frattempo sterilizzare tre bottigliette.

    Sistemare il colino a maglie fini sulla ciotola e filtrare bene lo sciroppo. Con un mestolo e usando l’imbuto trasferirlo nelle bottiglie. Chiuderle e lasciarle raffreddare. Etichettarle con la data e conservare in frigorifero massimo un mese. Ma lo finirete prima 😉

Sterilizzazione

La preparazione domestica delle conserve alimentari è un’abitudine molto diffusa nel nostro Paese. Purtroppo, però, alcuni errori nella preparazione possono portare rischi per la nostra salute. Ecco un documento del Ministero della Salute che illustra la regole base per una buona conservazione.

A proposito di limoni…

Con i limoni potrebbe interessarvi anche la ricetta della faraona al limone e rosmarino.

White Lady piccante

Ho provato allora a rivisitare il classico White Lady (in White Lady piccante, aggiungendo a 4 cl di gin, 3 cl di triple sec e 2 cl del mio sciroppo di limoni e zenzero). Anche in questo caso il risultato è stato ottimo. Ho decorato il bicchiere con una semplice fettina di limone messa a cavallo del bordo del bicchiere, prima immerso in poco zucchero di canna per dare contrasto di colore. Come stuzzichini ho servito dei piccoli panini fatti con l’impasto del pane scugnizzo, impastati con al centro un’oliva o un quadratino di mozzarella oppure mezzo pomodorino o un pezzetto di wurstel.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata ad Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.