Crea sito

Salmone al forno con patate viola

Il salmone al forno con patate viola è un secondo piatto a base di pesce molto saporito e raffinato. Veloce e di facile realizzazione vi farà certamente fare bella figura con gli ospiti.

Il salmone atlantico (Salmo salar) è originario della costa nordatlantica d’Europa e dei fiumi che vi sfociano. La specie si riproduce in acqua dolce dove trascorre anche i suoi primi anni, per poi passare il resto della vita in mare.

In tutto il mondo l’acquacoltura rappresenta i due terzi della produzione complessiva di salmone.
L’unione Europea dipende molto dal resto del mondo per l’approvvigionamento del salmone, dal momento che importa da paesi terzi l’80 % della sua offerta, di cui l’80 % dalla Norvegia. Le importazioni dalla Cina sono in aumento, ma si tratta in realtà soprattutto di salmone norvegese che viene preparato in filetti e congelato in Cina.

Il salmone è un pesce molto versatile, come testimoniano il numero e la varietà di prodotti a base di salmone presenti sugli scaffali di tutti i supermercati. Una quota importante è rappresentata dalla vendita di pesce fresco, proposto in filetti o bistecche dal pescivendolo. Quando lo acquistate cercate sempre di capirne la provenienza.

Può essere cotto in padella, al forno, grigliato, affumicato e può anche essere consumato crudo come sushi e sashimi. Le sue proprietà nutrizionali lo rendono uno dei pesci più pregiati al mondo. È molto ricco di acidi grassi omega-3 a lunga catena. Inoltre diversi studi dimostrano che consumare salmone fa bene al cervello e al sistema nervoso.

Io ve lo propongo abbinato ad un ingrediente che ho scoperto da poco ma che amo moltissimo: le patate viola (vedi note). Si tratta di un’antica varietà di tubero di origine peruviana che da tempo ormai si coltiva anche in Italia. Ha un ottimo sapore e un bellissimo colore accattivante (molto gradito ai grandi chef per rendere i piatti più belli alla vista). Possiede numeroso proprietà nutrizionali e benefiche, al tal punto che viene chiamata patata “salva-salute”. E’ molto ricca di antociani, sostanze dal potere antiossidante che ci proteggono dal rischio di cancro, ictus e malattie cardiache.

Con questo piatto ci trasformeremo anche noi in grandi chef, proponendo un piatto bello, buono, leggero e salutare.

Salmone al forno con patate viola
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 4Tranci di salmone
  • 4Patate viola
  • Scorza e succo di un limone biologico
  • 1 bicchierinoVino bianco
  • 1 bicchierinoOlio EVO
  • q.b.Sale aromatizzato (vedi mia ricetta)
  • q.b.Pepe rosa in grani

Strumenti

  • Ciotola piccola
  • Carta forno
  • Teglia
  • Grattugia o mezzaluna e tagliere
  • Cucchiaino
  • Spremiagrumi
  • Pelapatate
  • Mandolina
  • Pentola per sbollentare le patate

Preparazione

  1. Salmone 1

    Pelare le patate e sbollentarle per 5 minuti.

    Disporre i tranci di salmone nella teglia rivestita di carta forno.

    Preparare in una ciotolina un’emulsione a base di vino, succo di limone, olio, sale aromatizzato, scorza grattugiata e pepe rosa.

    Distribuirne un po’ sul pesce. Preriscaldare il forno a 180° statico.

  2. Salmone due

    Tagliare le patate con la mandolina (o un coltellino) sottilissime, sennò non cuociono. Distribuirle sopra i tranci di salmone e irrorare con il resto dell’emulsione.

  3. Salmone

    Infornare per 25 minuti a 180°C. Poi passare alla funzione grill ventilata a 230°C e lasciare dorare per circa 5 minuti. Tenete sempre d’occhio la cottura perchè potrebbe essere necessario accorciare o allungare un po’ i tempi. Dipende dalla cottura delle patate.

    Servire caldo accompagnato da una verdura cotta di diverso colore. Io ho usato la broccolata.

Patate viola

Ne esistono di diversi tipi. Io in genere acquisto le patate vitelotte dette anche patate nere. Purtroppo non è molto facile trovare le patate viola. Provate a chiedere al vostro fruttivendolo di fiducia oppure in quei mercati che hanno tuberi e ortaggi antichi e ricercati, oppure nei negozi di alimentazione biologica. Essendo un prodotto piuttosto raro ha un costo elevato rispetto alle patate tradizionali. Se proprio non le trovate, la ricetta si può realizzare anche con le patate normali.

Altre ricette

Se vi è piaciuta questa ricetta a base di pesce, potrebbero piacervi anche lo stoccafisso in bianco alla ligure e le seppie con i carciofi.

4,5 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata ad Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.