Crea sito

Risotto con i finocchi

Il risotto con i finocchi è un primo piatto gustoso, leggero ed economico.

Io amo moltissimo i risotti e durante il corso da Chef fuoriclasse ho imparato le 10 regole fondamentali per un buon risotto: che ho sintetizzato per in un tutorial.

Si dice che il risotto può essere preparato con qualsiasi ingrediente, infatti ogni giorno gli chef si inventano qualche nuovo abbinamento. A me piace sperimentarne sempre di nuovi.

Quello con i finocchi è molto semplice e nello stesso tempo originale.

Il finocchio è un ortaggio croccante, gustoso e profumato, con proprietà digestive e depurative. E’ molto buono crudo nel pinzimonio o tagliato sottile nelle insalate ma è anche ottimo cotto, gratinato al forno, saltato in padella alla orientale oppure, come in questo caso, nel risotto.

Inoltre, per la sua consistenza, è una verdura che non appasisce subito come altre ma può durare nel cassetto del frigo parecchi giorni, risolvendo spesso un pranzo o una cena quando si è a corto di altri vegetali.

Se lo provate, fatemi sapere se vi è piaciuto.

Risotto ai finocchi
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFuoco lento
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 2Finocchi
  • 320Riso per risotti
  • q.b.Olio EVO
  • 1Scalogno o un cipollotto
  • q.b.Brodo vegetale
  • q.b.Parmigiano Reggiano grattugiato
  • Mezzo bicchiereVino bianco
  • q.b.Sale

Strumenti

  • Risottiera o pentola per risotti
  • Cucchiaio di legno
  • Coltello
  • Tagliere
  • Tagliatartufi (facoltativo)
  • Pentola per scaldare il brodo
  • Mestolo

Preparazione

  1. Risotto ai finocchi

    Scaldare il brodo in una pentola.

    Togliere le foglie più dure dei finocchi. Tagliarli a metà e lavarli bene. Poi affettarli sottilissimi con un coltello oppure con il tagliatartufi. Con questo strumento vengono benissimo anche per l’insalata. Tenere da parte.

    Pulire lo scalogno o il cipollotto, tagliare a fettine sottili e rosolare nella risottiera con un filo d’olio. Mettere anche i finocchi e rosolarli per due minuti.

    Aggiungere il riso e farlo tostare un minuto mescolando con il cucchiaio di legno.

    Sfumare con il vino bianco e far evaporare l’alcool a fiamma medio-alta. Iniziare a bagnare con il brodo bollente, usando il mestolo. Abbassare il fuoco.

    Continuare la cottura, aggiungendo se occorre altro brodo caldo.

    Cuocere per circa 14 minuti, mescolando di tanto in tanto, facendo assorbire il liquido.

    Mantecare con il parmigiano. Aggiustare di sale, dopo aver assaggiato. Ricordate che i grandi cuochi assaggiano sempre!

    Servire caldo.

Altre ricette

Se anche a voi piacciono i risotti, in questo LINK trovate le mie proposte.

Se vi piacciono le mie ricette mi trovate anche su YouTube, Facebook, Instagram, Pinterest, Twitter e Telegram.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.