Risotto alle zucchine mantecato con fontina valdostana

Il risotto alle zucchine mantecato con fontina valdostana è un primo piatto gustoso, facile e da realizzare. L’idea è nata proprio durante l’estate in Valle d’Aosta, dove mi piace sperimentare i prodotti locali in nuove ricette di casa.

La Fontina DOP è un formaggio dal sapore dolce che profuma di latte e di pascoli di montagna. Il sapore è piuttosto dolce (dipende dalla stagionatura) e la consistenza è morbida e fondente in bocca. Ottima consumata così al naturale ma ideale anche fusa in tanti piatti con la fontina, uno più buono dell’altro.

Un formaggio che a ogni assaggio vi farà venire voglia di sperimentarlo accostato ad altri ingredienti. Provatelo in questo semplice risotto alle zucchine. Sembra un abbinamento azzardato ma non lo è. Negli orti della Valle d’Aosta si producono zucchine verdi chiare buonissime, fresche e molto saporite.

Basterà aggiungere dadini di fontina alla fine della cottura del risotto e il calore la fonderà rendendo il piatto super cremoso e super gustoso!

Risotto alla zucchine mantecato con fontina valdostana
Risotto alla zucchine mantecato con fontina valdostana
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo3 Minuti
  • Tempo di cottura18 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàPrimavera, Estate

Ingredienti

320 g riso Carnaroli o Baldo
4 zucchine
200 g fontina
2 scalogni
q.b. brodo vegetale
q.b. sale e pepe
Mezzo bicchiere vino bianco secco
q.b. olio extravergine d’oliva

Strumenti

Cucchiaio di legno
Coltello
Pentola
Mestolo
Tagliere

Passaggi

Lavare le zucchine e tagliarle a rondelle o dadini, come più vi piace. A me piace tagliarli a piccoli cubetti così si sdisfano un po’ durante la cottura. 😉

Consiglio: se ci sono i fiori usare anche quelli dopo averli puliti eliminando stelo e pistillo. Lavarli e asciugarli delicatamente con carta assorbente. Tagliarli a listarelle per il lungo.

Tritare lo scalogno.

Mettere sul fuoco la risottiera con l’olio evo e far rosolare il trito di scalogno (o cipollotti) con le zucchine.

Aggiungere il riso e farlo tostare per un minuto, mescolando con il cucchiaio di legno. Versare il vino bianco e lasciar sfumare.

Aggiungere i fiori (se li avete) e il brodo bollente un po’ alla volta con il mestolo, in modo che il riso assorba il liquido piano piano, fino a completa cottura. Ci vorranno circa 14 minuti.

Nel frattempo, tagliare la fontina a dadini.

Spegnere il fuoco e aggiungere il formaggio.

Mescolare per far fondere la fontina.

Lasciare riposare due o tre minuti e servire il risotto alle zucchine mantecato alla fontina valdostana bello caldo.

Risotto alla zucchine mantecato con fontina valdostana
Risotto alla zucchine mantecato con fontina valdostana

Consigli e altre ricette

Per preparare un buon brodo vegetale mettere a bollire per un’ora 1,5 l di acqua salata con una cipolla, 1 carota, un gambo di sedano e una zucchina. Filtrare e utilizzare bollente per il risotto.

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su  YouTube Facebook,  Instagram,   Pinterest,   Twitter  e Telegram. Ma se preferite la forma cartacea ho pubblicato anche il libro La mia politica in cucina. 

In questo contenuto possono essere presenti uno o più link di affiliazione.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.