Crea sito

Polpette di uova e pane al pomodoro

Le polpette di uova e pane al pomodoro sono un secondo piatto molto gustoso, ideali da preparare quando ci sembra di non avere nulla in casa e il frigo piange… ma qualche uovo e un po’ di pane non mancano mai. In poco tempo potrete realizzare una ricettina da leccarsi i baffi.

Il piatto appartiene alla tradizione contadina, quando si mangiava la carne (se si mangiava!) solo alla domenica e durante la settimana si cercava di sfruttare al massimo quel poco che si aveva a disposizione: le uova delle galline, i pomodori dell’orto, il pane raffermo.

Nonostante sia una ricetta della cucina povera, queste polpette sono buonissime, morbide e nutrienti. Io poi adoro le uova cucinate in tutti i modi e quindi le preparo spesso.

In questo caso ho utilizzato gli avanzi del pancarrè con cui ho preparato le famose pizzette così non ho buttato via nulla, che è un altro aspetto a cui tengo molto nella mia cucina.

Se siete pronti, passo alla ricetta e fatemi sapere che cosa ne pensate!

Polpette di uova e pane al pomodoro
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 4uova
  • 3 cucchiaiparmigiano grattugiato
  • 3 cucchiairicotta
  • 100 gpane (raffermo o mollica o pancarrè)
  • q.b.pangrattato
  • q.b.sale e pepe
  • q.b.latte
  • 1cipollotto
  • 250 gpassata di pomodoro
  • q.b.basilico
  • q.b.olio extravergine d’oliva

Strumenti

  • Ciotola
  • Ciotolina
  • Cucchiaio
  • Padella
  • 2 Cucchiaini
  • 1 Piatto
  • Coltello

Preparazione

  1. Polpette di uova e pane al pomodoro

    Mettere il pane a bagno in un po’ di latte.

    In una ciotola sbattere le uova con il parmigiano grattugiato, la ricotta, sale e pepe. Aggiungere il pane strizzato.

    Mescolare gli ingredienti.

    A questo punto aggiungere del pangrattato per arrivare ad una consistenza che permetta di lavorare l’impasto con le mani umide e realizzare delle polpettine grandi come una noce. Tenere da parte in un piatto.

    Consiglio: il composto non dev’essere troppo liquido, ma non deve nemmeno troppo “sodo”, altrimenti le polpette non verranno morbide e si sentirà molto il sapore del pangrattato.

    In una padella mettere l’olio extra vergine d’oliva e il cipollotto tagliato a fettine sottili.

    Soffriggere a fuoco moderato per due minuti, poi aggiungere la passata di pomodoro e un bicchiere d’acqua.

    Salare e cuocere a fuoco basso per circa 10 minuti poi mettere qualche fogliolina di basilico spezzettata per profumare il pomodoro.

    Attenzione: il sugo di pomodoro deve rimanere abbastanza liquido perché le polpette ne assorbiranno un po’ in cottura.

    Aggiungere le polpette di uova nel sugo e far cuocere qualche minuto da un lato poi girarle con l’aiuto di due cucchiaini in modo da non romperle e terminare la cottura dall’altro lato.

    Servire le polpette belle calde!

Altre ricette

Se vi è piaciuta questa ricetta, potrebbero interessarvi anche polpette con il bollito avanzatopolpette al sugo, i mondeghili, la pizza di carne, gli straccetti alla pizzaiola, le polpette di pollo con salsa di pecorino, le polpette rustiche di manzo e salsiccia e le polpette al limone.

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su  YouTube,  Facebook,  Instagram,  Pinterest,  Twitter  e Telegram.

4,6 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.