Crea sito

Polenta pasticciata al cavolo nero e formaggi

La polenta pasticciata al cavolo nero e formaggi è un piatto unico composto da ingredienti essenziali ma molto gustosi.

Questo piatto rappresenta la semplicità che provo a mettere in ciò che cucino e che cerco di proporvi. La semplicità è per me l’essenza delle cose, è sapere entrare in contatto con le nostre radici, con le persone che vivono il territorio, con la nostra cultura popolare e i nostri affetti. Ho sempre cercato, anche nel mio passato politico di non dimenticare da dove vengo e di preservare questa semplicità. Mi direte voi se ci sono riuscita.

Per tutte questa ragioni, amo moltissimo la polenta perché è semplice; perché mi ricorda un po’ delle mie origini venete… mia nonna Maria era di Treviso; perché amo molto la montagna e… si sa, in montagna la polenta è un piatto forte e… infine, perché adoro la sua consistenza e la sua fama di piatto povero.

In questa ricetta, realizzata con farina di granoturco con molitura a pietra lavica integrale di Viva: la nostra farina è la propongo in una versione un po’ diversa dal solito abbinamento con sugo di carne, salsiccia o funghi oppure dalla polenta concia valdostana. Peraltro tutte buonissime anche loro!!!!

Per cucinarla ho utilizzato qualche avanzo di formaggi: fontina, caciotta ma, soprattutto, il cavolo nero, ortaggio stagionale gustoso e dalle mille proprietà.

Il cavolo nero è un ortaggio straordinario; un alimento ricco di vitamine, sali minerali, antiossidanti ed omega 3. Previene i tumori (soprattutto al seno ed al colon), protegge il cuore, gli occhi e le ossa e fa diminuire il colesterolo. Quindi… mettiamoci subito ai fornelli!

Polenta con cavolo nero e formaggi
  • DifficoltàBassa
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

  • 400 gFarina di mais
  • 1/2 lAcqua
  • 1 cucchiaioSale grosso
  • 30 mlOlio EVO (o noce di burro)
  • 500 gCavolo nero
  • 200 gFormaggio (fontina, caciotta, toma…)
  • 50 gBurro

Strumenti

  • Paiolo
  • Teglia
  • Cucchiaio di legno
  • Tagliere
  • Coltello

Preparazione

  1. Polenta con cavolo nero e formaggi

    Mettere a bollire nel paiolo o in una grossa pentola l’acqua con il sale e l’olio. Se avete il Bimby seguite indicazioni libro base. Quando l’acqua bolle versare la farina di mais a pioggia mescolando in modo che non si formino grumi. Abbassare il fuoco e cuocere per 40 minuti, mescolando spesso.

    Nel frattempo pulire il cavolo nero, elimenando le foglie esterne più dure e togliendo il gambo centrale. Poi sfilare con le mani dal basso verso l’alto la foglia in modo da togliere la parte centrale che è dura. Dovrebbe staccarsi con facilià. Lavare e sbollentare le foglie 5 minuti. Scolare, passare subito acqua fredda, così si mantiene un bel colore verde scuro naturale. Strizzare le foglie e tagliare in un tagliere a striscioline. Inserirlo con la polenta nel paiolo prima che finisca di cuocere così si amalgama bene e da gusto. Mescolare bene.

    Tagliare il formaggio a dadini. Imburrare la pirofila.

    Quando la polenta è cotta, versare nella pirofila e aggiungere il formaggio e il burro a fiocchetti.

    Cuocere a 180°C, in forno ventilato per 30/35 minuti o fino a che non si forma una bella crosticina. Servire calda.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata ad Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino.