Crea sito

Insalata di riso venere con trota salmonata

L‘insalata di riso venere con trota salmonata è molto gustosa, allegra e colorata, ideale come primo o, ancora meglio, come piatto unico per un pranzo leggero ma nutriente e ricco di sapore. Si può preparare in anticipo perchè riposando diventa ancora più buona.

Anche questa ricetta nasce in collaborazione con l’Associazione Piscicoltori Italiani che riunisce i nostri acquacoltori: i contadini dell’acqua. 😉

Con loro ho condiviso tante battaglie quando lavoravo in Commissione Pesca a Bruxelles e so che operano al meglio, lavorando con passione per una acquacoltura sostenibile e in linea con le severe normative europee a tutela del consumatore. La dieta dei loro pesci, per esempio, è sicura e nutriente, perché costituita da alimenti che contengono tutto quello che serve per crescere bene e in salute.

I controlli della Pubblica Amministrazione sul territorio, la vicinanza degli allevamenti al consumatore, la produzione sostenibile permettono di avere tutto l’anno prodotti buoni, sani, sicuri e freschi, come la trota salmonata che utilizzo in questa semplice ricetta.

Per questo motivo vi propongo nuove ricette che utilizzano il prodotto allevato in Italia che è sempre tracciato e rintracciabile ma… occhio all’etichetta!

Riso venere con trota salmonata
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 griso venere
  • 150 gfiletti di trota salmonata
  • 1mozzarella (125 g)
  • 20pomodorini datterini
  • q.b.sale
  • q.b.olio evo
  • qualche foglia di basilico fresco

Strumenti

  • Pentola
  • Scolapasta
  • Coltello
  • Vaporiera (o padella antiaderente)
  • Insalatiera
  • Cucchiaio

Preparazione

  1. Riso venere con trota salmonata

    Bollire il riso venere per 40 minuti in acqua legermente salata. Quando è cotto (assaggiate!), scolarlo e passarlo sotto l’acqua fredda.

    Nel frattempo cuocere a vapore il filetto di trota per circa 7/8 minuti. Poi lasciarla intiepidire e sminuzzarla a pezzetti.

    Consiglio: la trota a vapore è molto leggera e delicata. Se volete renderla più gustosa, potete passarla in padella con un po’ di olio.

    In una insalatiera trasferire il riso cotto, la trota a pezzetti, la mozzarella tagliata a dadini, i pomodorini lavati e tagliati a metà.

    Condire con olio extravergine di oliva. Aggiustare di sale e aggiungere qualche fogliolina di basilico. Mescolare bene.

    Servire a temperatura ambiente.

Altre ricette

Come vaporiera, utilizzo la Ballarini. Come insalatiera, amo moltissimo quella Tiffany della Guzzini oppure la Ciotola Le Murrine o il set da set di 2 ciotole Le Murrine.

Potrebbero piacervi anche le mie uova ripiene di yogurt e trota affumicata, le polpette di trota e patate, il salmerino gratinato con nocciole, gli sformatini di trota affumicata e curcuma, la tartare di trota affumicata e crema acida, le uova di quaglia fritte e l’insalata di riso con trota affumicata.

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su  YouTube,  Facebook,  Instagram,   Pinterest,  Twitter  e Telegram. Ma se preferite la forma cartacea ho pubblicato anche il libro La mia politica in cucina. 

In questo contenuto possono essere presenti uno o più link di affiliazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.