Crea sito

Fagottini di bresaola con le nespole

I fagottini di bresaola con le nespole sono un antipasto insolito, molto gustoso e facilissimo da realizzare. Adatto anche come fingerfood per un buffet in piedi da infilzare in uno stecchino.

Vi sarete già sicuramente accorti che mi poace moltissimo utilizzare la frutta di stagione anche nei piatti salati… questa volta vi propongo di farlo con le nespole, succosi frutti primaverili, rustici e molto profumati. Il loro sapore dolce e acidulo nello stesso tempo si abbina perfettamente a quello delicato e poco sapido della bresaola.

La pianta da cui nasce questo frutto è il Nespolo del Giappone (Eriobotrya japonica), albero piuttosto frequente nei nostri orti e giardini perchè non necessita di troppe attenzioni ed è facile da coltivare. Cresce perfino nei vasi sul balcone.

Esistono numerose varietà di nespole che si distinguono per il colore della buccia, per il periodo in cui maturano e per il sapore. Quando le compriamo, controlliamo che siano abbastanza morbide. Se la buccia ha qualche piccola macchia non importa, l’importante che siano belle profumate.

Si possono gustare da sole, in una macedonia di frutta mista oppure nello yogurt. C’è anche chi ci prepara la confettura ma io non l’ho mai fatta… e finchè non l’avrò provata non mi sento di consigliarvela!

Se, al contrario vi piace sperimentare le nespole in qualche preparazione salata potrete aggiungerle nell’insalata, preparare una salsa o una dadolata per accompagnare il pesce bollito oppure realizzare questi magnifici fagottini di bresaola

Fagottini di bresaola con le nespole 1
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Porzioni6
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 24 fetteBresaola
  • 6Nespole
  • Pepe bianco
  • Olio EVO

Strumenti

  • Coltello
  • Stecchini (facoltativi)

Preparazione

  1. Fagottini di bresaola con le nespole

    Sbucciare le nespole. Togliere i semi e tagliare ogni frutto in 4 spicchi.

    Avvolgere ogni spicchio in una fettina di bresaola e formare un fagottino.

    Disporre i fagottini in un vassoio (se volete potete infilzarli in uno stecchino). Macinare un po’ di pepe bianco e irrorare con un filo di olio.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata ad Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.