Crea sito

Crumble di pistacchi con mele annurche

Il crumble di pistacchi con mele annurche è veramente buono. Non so come descriverlo diversamente!

Gli ingredienti di ottima qualità e la maestria della chef Joelle Néderlants da cui ho preso la ricetta (con piccole mie modifiche) lo rendono davvero un dolce speciale. Se lo servite con due palline di gelato fiordilatte fatto in casa diventa un dessert da ristorante.

Il crumble è un dolce di origine anglosassone, preparato usando frutta cotta, ricoperta da un impasto friabile di pasta frolla sbriciolata.

Per realizzarlo ho utilizzato il pistacchio di Bronte D.O.P., denominato anche “oro verde” e presidio Slow Food. La Denominazione di Origine Protetta è stata ottenuta dall’Unione Europea nel 2009 e il pistacchio rappresenta la principale risorsa economica del vasto territorio della cittadina siciliana.

I pistacchi in cucina sono utilizzati in tantissimi modi: per dolci e gelati, per insaporire salumi e formaggi, per salse, condimenti e piatti salati in generale. Donano davvero un tocco in più ad ogni preparazione e anche se il loro costo è elevato, ogni tanto dobbiamo utilizzarli per la loro bontà.

La mela annurca (o Melannurca) è considerata la regina delle mele, piccola, di colore rosso brillante, leggermente asimmetrica e con un picciolo corto. Molto apprezzata da chef e pasticceri per la sua consistenza croccante e il gusto acidulo e succoso. Viene raccolta ancora acerba, per il suo peduncolo fragile, e fatta maturare al sole fino a che non diventa rossa come noi la conosciamo.

Questa mela è tutelata con il marchio Igp dell’Unione Europea e, da circa 15 anni, è commercializzata come Melannurca Campana Igp.

L’abbinamento di queste due eccellenze del nostro territorio non consentirà a questo crumble di durare a lungo a casa vostra! 😉

Crumble di pistacchi con mele Annurca
  • DifficoltàBassa
  • CostoCostoso
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 150 gFarina 00
  • 150 gPistacchi di Bronte
  • 150 gBurro
  • 120 gZucchero
  • 3Datteri
  • 1Arancia bio
  • 3Mele annurche

Strumenti

  • Frullatore / Mixer
  • Stampo a cerniera 20 cm
  • Coltello
  • Pentola piccola
  • Spremiagrumi
  • Pelapatate
  • Mezzaluna e tagliere o grattugia per la scorza
  • Terrina

Preparazione

  1. Crumble di pistacchi con mele Annurca

    Se ci fa piacere prima di iniziare la preparazione potete vedere un mio breve video di sintesi di questa ricetta.

    Frullare la farina con i pistacchi finemente, poi lavorarla con le mani in una terrina con lo zucchero e il burro. Dovrete ottenere un impasto a briciole.

    Accendere il forno a 180° C statico.

    Distribuire 2/3 dell’impasto sul fondo dello stampo a cerniera. Non occorre imburrarlo per l’impasto è abbastanza unto.

    Cuocere in forno per 15 minuti.

    Mettere a bagno i datteri in acqua tiepida. Poi tagliarli a pezzetti.

    Sbucciare le mele, togliere il torsolo e tagliare in 8 spicchi.

    Togliere con il pelapatate la scorza a mezza arancia. Tritatela. Se volete potete anche grattugiarla, senza pelare il frutto. L’arancia va prima lavata e asciugata.

    Attenzione: per utilizzare la scorza, l’arancia deve essere biologica o non trattata con sostanze chimiche velenose.

    Spremere l’arancia e mettere il succo in un pentolino con gli spicchi di mela. Cuocere per 10 minuti.

    Sfornare la base ma non spegnere il forno!

    Disporre le mele annurche cotte con il loro sugo, che nel frattempo si sarà assorbito e ridotto, sulla base della torta.

    Aggiungere i datteri e la scorza grattugiata.

    Coprire sbriciolando l’impasto rimasto.

  2. Gelato fiordilatte fatto in casa

    Infornare nuovamente a 180°C per 20 minuti.

    Sfornare e lasciare raffreddare. Servire a fette, così al naturale oppure con una o due palline di gelato fiordilatte.

Altre ricette

Se vi è piaciuta questa ricetta, potrebbe interessarvi anche la crostata speziata con pere e mandorle, la mia semplicissima torta di mele, la Tourta de Saint Grat, la crostata di mele, la torta di mele superba e la crostata ripiena di mele.

Se vi piacciono le mie ricette mi trovate anche su YouTube, Facebook, Instagram, Pinterest, Twitter e Telegram.

4,4 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.