Crea sito

Crostata di mele

La crostata di mele appartiene all’immensa e straordinaria famiglia dei dolci preparati con con questo meraviglioso frutto.

La mela, fin dall’antichità, è stato l’ingrediente principale di molte ricette (non solo dolci). Per non parlare del suo valore simbolico: dalla mitologia greca fino a Newton!

Insomma: storia, tradizione e cucina si condensano in questo pomo così vario (7500 varietà al mondo). La mela è ricca di sali minerali, vitamine, acqua e pectina che stimola la digestione.

I nutrimenti principali sono racchiusi nella buccia, per questo è sempre meglio comprare mele biologiche che si possano mangiare e cucinare senza doverle sbucciare.

In questa crostata, infatti, io le ho tagliate a fettine senza sbucciarle 😉 anche per lasciare un tocco di colore.

Attenzione, però, perchè deve piacere la consistenza della buccia quando si mangia la torta. Se non vi piace, togliete pure la buccia ma non buttatela perché potrete preparare un decotto speciale.

La ricetta che vi propongo oggi è semplice, relativamente veloce (a parte il tempo di riposo della pasta frolla) e la sua resa sia culinaria che estetica è da dieci e lode!

Crostata di mele
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gFarina 00
  • 1Uovo
  • 75 gBurro
  • 75 gZucchero a velo
  • 450 gMele
  • 1Limone (non trattato)
  • 150 gConfettura a piacere
  • 1 pizzicoSale

Strumenti

  • Ciotola o impastatrice o bimby
  • 1 Coltello
  • Pellicole per alimenti
  • 1 Grattugia Per la buccia di limone
  • 1 Ciotola
  • 1 Spremiagrumi
  • 1 Spianatoia
  • 1 Mattarello
  • 1 Cucchiaio
  • 1 Stampo 24 cm circa
  • 1 Pennello
  • 1 Pentola (piccola)

Preparazione

  1. Crostata di mele

    Preparare la pasta frolla.

    Potete prepararla nell’impastatrice o nel Bimby. Se la impastate a mano fatelo in una ciotola.

    Mettere nell’impastatrice (o nel Bimby o nella ciotola) la farina, il burro freddo di frigo a pezzetti e il pizzico di sale. Impastare fino a che l’impasto non diventa sabbioso. A quel punto aggiungere l‘uovo, la scorza del limone grattugiata e lo zucchero a velo.

    Impastare fino a formare un panetto liscio ed omogeneo. Avvolgerlo nella pellicola trasparente e lasciarlo riposare in frigorifero per almeno 2 ore.

    Preparare le mele.

    Mentre l’impasto riposa, lavare bene le mele e tagliarle a fettine sottili (circa 2/3 mm). Solo se non amate la buccia, potete anche sbucciarle. Metterle in una ciotola ed irrorarle con il succo del limone. Tenere da parte.

    Assemblare la crostata.

    Preriscaldare il forno a 180°C statico.

    Trascorse le 2 ore, prendere il panetto di pasta frolla dal frigorifero e stendere la frolla su una spianatoia con il mattarello. Si deve ottenere un disco di spessore omogeneo (circa 5 mm).

    Attenzione: infarinare un po’ il piano di lavoro e la superficie su cui si passa il mattarello.

    Imburrare e infarinare uno stampo (24 cm di diametro) e posizionare il disco di frolla al suo interno.

    Consiglio: per stendere la pasta nello stampo senza che si rompa, avvolgerla sul mattarello e srotolarla lentamente sullo stampo.

    Cospargere il fondo con 100 g di confettura. Decorare la crostata con le mele a fette.

    Mettere in un pentolino, sul fuoco, il resto della confettura con un pochino d’acqua per diluirla.

    Spennellare con questo composto le fettine di mela.

    Consiglio: la torta, oltre che squisita, sarà anche bellissima se si sceglierà una confettura che dia un po’ di contrasto di colore e se si metterà un pochino di cura nel disporre le fettine di mela. Ad esempio si possono mettere a raggiera, come potete vedere nella foto.

    Cuocere in forno per 180°C per 30 minuti.

    La crostata di mele è pronta!

Altre ricette

Come planetaria, io uso la Kenwood KVC7300S Impastatrice Planetaria Chef Titanium SYSTEM PRO.

Potrebbe interessarvi anche: la mia semplicissima torta di mele, la Tourta de Saint Grat, il crumble di mele e pistacchi, la torta di mele superba e la crostata ripiena di mele.

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su  YouTube,  Facebook,  Instagram,   Pinterest,   Twitter  e Telegram. Ma se preferite la forma cartacea ho pubblicato anche il libro La mia politica in cucina. 

In questo contenuto possono essere presenti uno o più link di affiliazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.