Crea sito

Cavolo viola (o rosso) stufato con le mele

Il cavolo viola (o rosso) stufato con le mele è un contorno buonissimo e molto facile da preparare. Ci vuole solo un po’ di tempo perchè la cottura deve avvenire a fuoco molto lento per circa un’ora.

Lo sapevate che i cibi viola, rossi o rosa hanno moltissime proprietà? In particolari i loro pigmenti sono una componente importantissima della nostra alimentazione e ci aiutano a restare in forma. Sono utili nella prevenzione di numerose malattie: cardiovascolari, infiammatorie e persino tumorali. Ecco perchè dovremmo mangiarne di più!

In particolare in questa varietà di cavolo, e in altre crucifere come il l ravanello, si trova anche un composto, chiamato indolo-3-carbinolo, oggetto di numerose ricerche per la sua capacità di ridurre l’incidenza del tumore al seno (fonte Wikipedia).

Il cavolo viola (noto anche come cavolo rosso o crauto blu) possiede foglie  rosso scuro, tendenti al violaceo. Potrete notare diverse sfumature perchè la pianta cambia colore in base al pH del terreno.

Esistono diversi modi di cucinarlo ma questa è sicuramente una delle ricette più classiche. Il cavolo viola stufato con le mele è un contorno adatto a molte pietanze sia a base di carne che di uova o formaggi. Provatelo anche voi!

Cavolo viola (o rosso) stufato con le mele
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni4/6 persone
  • Metodo di cotturaFuoco lento
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • Mezzocavolo viola
  • 1mela
  • Mezzacipolla di Tropea
  • 100 mlbrodo vegetale
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.sale e pepe

Strumenti

  • Tagliere
  • Coltello
  • Padella – antiaderente con coperchio
  • Cucchiaio di legno
  • Centrifuga

Preparazione

  1. Cavolo viola (o rosso) stufato con le mele

    Togliere le foglie più esterne e dure del cavolo viola, tagliarlo a metà e poi a listarelle piuttosto sottili.

    Lavarlo ed asciugarlo nella centrifuga.

    Sbucciare la mela, eliminare il torsolo e tagliarla a dadini.

    Affettare anche il cipollotto. In una padella soffriggerlo in olio evo con la mela.

    Aggiungere il cavolo, il sale ed il pepe e mescolare.

    Bagnare con il brodo vegetale e lasciar cuocere con il coperchio per un’ora circa a fuoco molto basso, mescolando di tanto in tanto.

    Consiglio: se vedete che il cavolo stufato è troppo liquido, togliete il coperchio negli ultimi 10 minuti di cottura in modo da far evaporare l’acqua in accesso.

    Il vostro cavolo stufato è pronto per essere servito.

Altre ricette

Potrebbero interessarvi anche altre ricette come la catalogna passata in padella, i finocchi all’orientale, l’insalata di cavolo viola, finocchi, mele e noci o il risotto al cavolo viola e semi di sesamo.

Se vi piacciono le mie ricette mi trovate anche su   YouTube,   Facebook,   Instagram,   Pinterest,   Twitter   e Telegram.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.