Crea sito

Brianocchi: biscotti alla crema di nocciola e cacao

I brianocchi sono la mia versione dei famosissimi baiocchi, dischetti di frolla ripieni con crema alla nocciola e cacao, tanto amati dai bambini e non solo… ;-).

Almeno una volta li abbiamo provati tutti in qualche occasione: a colazione, merenda oppure nel pranzo al sacco delle nostre gite fuori porta. La buona notiza è che si possono preparare facilmente anche a casa e il risultato è davvero sorprendente.

Permettetemi solo alcuni consigli. Utilizzate una buona crema di nocciole e cacao possibilmente artigianale. Anche la farina, sceglietene una macinata a pietra. I vostri biscotti saranno più buoni.

Il burro deve essere utilizzato freddo. Questo permetterà di stendere la frolla più facilmente e soprattutto non si formeranno crepe quando si tirerà con il mattarello.

Acquistate la farina di nocciole già pronta. Se non la trovate potete frullare le nocciole intere sgusciate e
tostate in un robot da cucina. Assieme alle nocciole mettete anche 30 g di zucchero togliendoli dal totale complessivo. Lo zucchero assorbirà tutto l’olio rilasciato dalla frutta secca mentre viene frullata. Nell’impasto poi mettete 70 g di zucchero che sommati ai 30 g già frullati fa 100g come da ricetta (vedi sotto).

Buon divertimento!

Brianocchi: biscotti alla crema di nocciole
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni20 biscotti circa
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Pasta frolla alle nocciole

  • 120 gburro freddo
  • 100 gzucchero
  • 3tuorli
  • 100 gfarina di nocciole
  • 200 gfarina
  • 1 pizzicosale

Farcitura

  • 200 gcrema di nocciole e cacao

Strumenti

  • Ciotola
  • Pellicola per alimenti
  • Spianatoia
  • Carta forno
  • Mattarello
  • 2 Formine rotonde (una più grande e una più piccola)
  • 1 cannuccia
  • Sac a poche con beccuccio liscio
  • Leccarda
  • pentolino per bagnomaria

Preparazione

Se volete ho realizzato per voi anche un breve video del procedimento. Cliccate QUI per vederlo.
  1. brianocchi 1

    Pasta frolla

    In una ciotola, impastare a mano burro, zucchero e pizzico di sale.

    Unire i tuorli e amalgamare bene.

    Aggiungere la farina e la farina di nocciole. Impastare fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.

    Formare un panetto rettangolare, non troppo spesso, avvolgerlo nella pellicola e lasciarlo riposare in frigo per almeno 3 ore.

    Trascorso questo tempo necessario a far riposare e raffreddare la frolla, lavorarla un po’ a mano per renderla elastica e, sulla spianatoia poco infarinata, stenderla mettendo sopra un foglio di carta forno e passandoci sopra il mattarello. Lo spessore dovrà essere di 4 mm circa.

  2. brianocchi 3

    Preparare i biscotti

    Con una formina rotonda di circa 4 cm di diametro, intagliare nella frolla dei dischetti.

    Con uno stampino tondo liscio, più piccolo (3 cm), incidere metà dischetti senza premere fino in fondo. Sarà la tipica decorazione!

  3. brianocchi 2

    Con una cannuccia intagliare solo nei dischetti decorati i 5 fori tipici di questo biscotto da cui poi fuoriuscirà la crema di nocciole. Slurp!

    Posizionare tutti i dischetti sulla leccarda ricoperta con carta da forno e cuocere in forno statico a 175°C per circa 13-14 minuti. Sfornare e lasciare raffreddare.

    Attenzione: potrebbero servire due turni di cottura perchè non tutti i dischetti staranno contemporaneamente sulla placca del forno.

  4. brianocchi 5

    Scaladare leggermente a bagnomaria la crema di nocciole e cacao poi metterla in un sac à poche e disporla su metà dei biscotti.

    Adagiare la restante metà dei biscotti sulle basi con la nutella e premere leggermente per unirli e distribuire la farcitura all’interno.

    Attenzione: mettere la faccia del dischetto decorata con il cerchio più piccolo rivolta verso l’alto!

  5. Brianocchi: biscotti alla crema di nocciole

    I brianocchi si conservano a temperatura ambiente per una settimana, in una scatola ermetica o sotto una cupola per dolci.

Altre ricette

Se volete ho realizzato per voi anche un breve video del procedimento. Cliccate QUI per vederlo.

Potrebbero interessarvi anche gli shortbread, le barrette cocco e cioccolato, i quadrotti di biscotti e cioccolato, i biscotti doppi con la marmellata, i baci di dama, le pinolate genovesi e i cookies alle gocce di cioccolato.

Inoltre ho scritto un tutorial su come non rovinare la forma dei biscotti di pasta frolla in cottura.

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su  YouTube,  Facebook,  Instagram,   Pinterest,  Twitter  e Telegram. Ma se preferite la forma cartacea ho pubblicato anche il libro La mia politica in cucina. 

In questo contenuto possono essere presenti uno o più link di affiliazione.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.