Crea sito

Branzino al vapore con verdurine

Il branzino al vapore con verdurine è una ricetta leggera, salutare e gustosa. Potremmo definirla “il ritratto della salute”!

Sappiamo tutti quanto faccia bene al nostro organismo mangiare pesce perchè fonte principale di grassi Omega-3, a catena lunga EPA e DHA. Inoltre i prodotti ittici apportano anche proteine, vitamine B e D e importanti minerali . Anche le verdure sono preziosissime da un punto di vista nutrizionale e dobbiamo mangiarne in abbondanza per mantenerci sani e forti.

Se abbiniamo insieme questi due alimenti, utilizzando anche un tipo di cottura, come quella a vapore, che ne preservi le caratteristiche nutrizionali, abbiamo fatto centro!

Insieme all’Associazione Piscicoltori Italiani, abbiamo deciso di lanciare con questa ricetta un messaggio forte e chiaro: mangiamo più verdura e più pesce. Ma facciamo attenzione alla loro filiera e tracciabilità. Il pesce allevato in Europa, e ancor più in Italia, ci offre standard qualitativi unici al mondo.

Sfruttiamo questa opportunità per portare in tavola piatti sfiziosi e gustosi come quello che vi propongo oggi!

Branzino al vapore con verdurine
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaVapore
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 2branzini eviscerati (400 g l’uno)
  • 600 gverdura (asparagi, broccoli, carote, zucchine finocchi…)
  • q.b.sale
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • 4 fettelimone
  • q.b.pepe nero in grani
  • q.b.acqua
  • Mezzo bicchierevino bianco secco

Strumenti

  • Vaporiera
  • Coltello
  • Forchetta
  • Carta assorbente

Preparazione

  1. Branzino al vapore con verdurine

    Preparare la verdura che servirà per accompagnare il branzino: mondare le carote, le zucchine, i finocchi e le cime di broccoli e di asparagi.

    Attenzione: come verdura potete variare a seconda della stagione e dei vostri gusti personali. Ci stanno bene anche le patate, i piselli, i fagiolini, i carciofi…

    Mettere le verdure nella vaporiera: tagliare le carote e le zucchine, i finocchi a spicchi sottili, le punte degli asparagi e le cime di broccoli. Aggiungere l’acqua necessaria leggermente salata, coprire con un coperchio e lasciare cuocere 10 minuti finché le verdure risulteranno morbide.

    Nel frattempo prendere i branzini già eviscerati e squamati. Passarli sotto l’acqua corrente e asciugarli.

    Appena le verdure sono cotte, passarle sotto l’acqua fredda per fermare la cottura e fissare il colore. Tenere da parte.

    Adesso cuocere nella vaporiera i due branzini, mettendo acqua, i grani di pepe e mezzo bicchiere di vino bianco. Cuocere a vapore per venti minuti circa.

    Quando sono cotti, con un coltello e una forchetta, eliminare la pelle e le lische, dividere a filetti e disporli nei piatti insieme alle verdure. Una porzione sarà mezzo branzino.

    Condire con olio e sale e una fettina di limone (per le varianti, vedi note)

Varianti e altre ricette

Potete aggiungere un po’ di prezzemolo tritato o basilico o scorza di limone bio grattuggiata. Oppure condire pesce e verdure con una citronette. Come verdura potete variare a seconda della stagione e dei vostri gusti personali. Come tipologie di pesce vanno bene tutti ( orata, trota, salmerino).

Come vaporiera, ho usato il set per cottura a vapore Ballarini.

Da realizzare con i prodotti di queste aziende potrebbero interessarvi anche l’orata al forno alla ligure, le polpette di trota e patate, il salmerino gratinato al forno alle nocciole.

Se vi piacciono le mie ricette mi trovate anche su  YouTube,  Facebook,  Instagram,  Pinterest,   Twitter   e Telegram.

In questo contenuto possono essere presenti uno o più link di affiliazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.