Crea sito

Branzino al forno con patate gialle e viola

Il branzino al forno con patate gialle e viola è un secondo piatto a base di pesce facile da preparare, a parte la pulizia del pesce che richiede mano esperta. Se avete un pescivendolo di fiducia, potete chiedere direttamente a lui di prepararvi il pesce per questa ricetta, eliminando le squame e le viscere.

Il branzino o spigola è un pesce d’acqua salata o salmastra molto amato in cucina. Ha una carne molto magra che contiene tante proteine e pochissimi grassi, per questo è ottimo nella nostra alimentazione. Contiene inoltre vitamina A e C, minerali quali calcio, fosforo, ferro, magnesio, zinco e rame.

In Italia si trova nei mercati quasi tutto l’anno ad eccezione dei mesi di marzo, agosto, ottobre e novembre. Nell’Unione Europea, la pesca della spigola è regolamentata dalle normative relative alla taglia minima di cattura e sbarco del pesce, ma occorre lavorare ancora per tutelare la specie (molto richiesta dai consumatori) perchè la pressione di pesca è ancora troppo elevata.

La spigola da noi è pescata prevalentemente con le reti da posta e i palangari di fondo che sono attrezzi sostenibili con minori effetti negativi sui fondali e i giovanili sotto taglia anche di altre specie. Spesso, però, il branzino è pescato anche massivamente con reti a strascico, che causano un elevato tasso di catture accidentali, molto negative per l’ecosistema marino.

Come sapete mi sono battuta tanto in Europa per la pesca sostenibile e credo davvero che sia importantissimo che tutti noi facciamo una riflessione in questo senso. Per questo vi chiedo, se possibile, di scegliere pesce della piccola pesca artigianale o di acquacoltura di qualità… perché siamo in cucina ma sognamo di cambiare il mondo ed ogni nostro piccolo gesto può farlo!

Branzino al forno con patate
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgBranzino (spigola)
  • 400 gPatate
  • 400 gPatate viola
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • 1 spicchioAglio
  • q.b.Sale
  • q.b.Erbe aromatiche
  • Vino bianco secco

Strumenti

  • 1 Coltello
  • 1 Tagliere
  • 1 Mandolina (facoltativa)
  • 1 Teglia

Preparazione

  1. Branzino al forno con patate

    Preriscaldare il forno a 200°C ventilato.

    Pulire bene il branzino. Lavarlo ed eliminare le squame e le interiora.

    Meglio se ve lo fate preparare dal pescivendolo… lo fanno quasi tutti!

    Praticare dei taglietti trasversali sul dorso del pesce. In questo modo si insaporirà meglio assorbendo il condimento.

    Sbucciare le patate, sciacquarle e affettarle.

    Consiglio: se la avete, vi consiglio di usare la mandolina, in modo che le patate siano sottili e cuociano in modo uniforme.

    Tritare le erbe aromatiche (salvia, rosmarino, basilico…).

    Mettere l’olio EVO in una teglia, tagliare a fette lo spicchio d’aglio e metterne alcune fettine sul fondo.

    Preparare un letto di patate. Condire con un filo d’olio, sale e pepe.

    Adagiare il pesce nella teglia e coprire il tutto con erbe aromatiche, fettine d’aglio (se vi piace) e ancora un filo di olio.

    Infornare a 200 °C per circa 35 minuti. A metà cottura sfumare con un po’ di vino bianco.

    Quando è cotto, pulire il branzino dalla pelle, dalla lisca centrale e dalle spine e servire con le patate.

Tempi di cottura

Nella ricetta ho indicato i tempi per un pesce da circa un chilo. Ad esempio, se il pesce pesasse 500 grammi, il tempo di cottura sarebbe di 25 minuti. Naturalmente il tempo rimane invariato se infornate contemporaneamente più pesci della stessa grandezza. Nel caso voleste cuocere pesci più piccoli è meglio mettere le patate in forno 10 minuti prima e dopo inserire anche il pesce.

Altre ricette

Potrebbero interessarvi anche gli involtini di pesce spada, l’orata al forno alla ligure, gli involtini di sogliola al forno oppure il salmone al forno con patate viola.

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su YouTube, Facebook, Instagram, Pinterest, Twitter e Telegram.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata ad Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.