Crea sito

Boccioli colorati di verdure

I boccioli colorati di verdure sono un contorno buono, bello e originale. Per realizzarli ci vuole un po’ di pazienza ma l’impegno è ricompensato dal risultato finale! Sicuramente farete felici tutti i vostri commensali…

Questa ricetta mi permette di raccontarvi quanto siano importanti i colori nella cucina contemporanea che, oltre al sapore delle pietanze e alla qualità degli ingredienti, mette sempre più attenzione nell’estetica del piatto che deve suscitare emozioni e mettere di buon umore… prima di cominciare a mangiare.

I colori naturali sono molto importanti non solo per la loro bellezza ma anche per il loro valore nutrizionale. Essi, infatti, sono determinati dai pigmenti antiossidanti, sostanze di cui il nostro organismo ha bisogno.

Secondo i nutrizionisti, i gruppi di colori sono cinque: rosso, giallo/arancio, verde, blu/viola, bianco. Ognuno di essi possiede pigmenti con diverse proprietà benefiche. Durante l’arco della settimana dovremmo consumare frutta e verdure appartenenti alle diverse cinque tinte per rimanere in forma e prevenire le malattie.

Questi boccioli di verdure ci permettono di inserire in un solo piatto tre gruppi di colori diversi… che renderanno la teglia davvero fantastica! Spero di avervi fatto venire voglia di provare… 😉

Boccioli colorati di verdure
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 600 gpeperoni gialli e rossi
  • 600 gzucchine
  • 600 gcarote
  • olio extravergine d’oliva
  • timo e basilico
  • sale e pepe

Strumenti

  • Pelapatate
  • Mandolina
  • Coltello ben affilato
  • Padella
  • Teglia 26/28 cm di diametro
  • Tagliere
  • 3 Ciotole
  • Carta assorbente
  • Mezzaluna

Preparazione

  1. boccioli di verdure

    Spellare i peperoni.

    Lavarli e sistemarli sulla leccarda ricoperta di carta forno e farli abbrustolire, sul ripiano centrale del forno, alla temperatura di 170 – 180°C per 20/25 minuti o fin quando la pelle della parte superiore non si stacca. Poi girarli.

    Dopo circa 45/50 minuti, i peperoni sono pronti. Lasciarli raffreddare e poi spellarli e privarli del picciolo verde, della parte bianca centrale e dei semi. Ridurli in falde e metterli con un po di sale in una ciotola.

    Preparare zucchine e carote.

    Nel frattempo, lavare e spuntare le zucchine, tagliarle con una mandolina a nastri, salarle e metterle ad ammorbidire in una ciotola.

    Preparare i nastri nello stesso modo anche con le carote dopo averle pelate e lavate. Metterle ad ammorbidire nell’altra ciotola con il sale.

    Attenzione: non buttare via i pezzi non utilizzati, scarti e ritagli.

  2. boccioli

    Preparare i boccioli.

    Ridurre le falde di peperone a fette sottili, tagliandole di piatto con un coltello bel affilato.

    Asciugare i nastri di tutte le verdure con carta assorbente per non farli scivolare.

    Formare delle strisce (vedi foto) sovrapponendo parzialmente i nastri di ogni verdura. Arrotolando, si otterranno dei bellissimi boccioli.

    Recuperare i ritagli delle verdure non utilizzate e tritarli grossolanamente. Rosolarle per pochi minuti in padella con olio evo, sale e le erbe aromatiche sminuzzate.

  3. Teglia di boccioli

    Preparare la teglia.

    Distribuire sul fondo della teglia il trito di verdure rosolate.

    Disporre sopra i boccioli alternando i colori e condirli con le erbe aromatiche, sale, pepe e olio evo.

    Infornare a 200°C funzione forno statico per 15 minuti e poi ultimare la cottura per 5 minuti con funzione grill.

    Servire le verdure tiepide.

Altre ricette

Se anche a voi piacciono le ricette colorate, potrebbero interessarvi il flan tricolore di verdure di stagione, il risotto al cavolo viola, l’insalata di pollo e la torta salata di melanzane, pomodori e stracchino.

Se vi piacciono le mie ricette mi trovate anche su YouTube, Facebook, Instagram, Pinterest, Twitter e Telegram.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.