Pastiera salata

Rivisitando i classici della cucina italiana questa volta siamo a Napoli. Come se fosse una torta rustica la Pastiera, tipico dolce napoletano di Pasqua, si veste a festa cambiando completamente. Ripiena di goloso formaggio e pezzi di prosciutto cotto diventa irresistibile anche in questa sua golosa versione salata!
pastiera salata


Difficoltà:

Difficile

 
Preparazione:

10-15 min

 
Cottura:

30-35 min


Porzioni:

5-6 persone

 
Costo:
5-6 €
 
Bevanda:

Vino bianco

Pastiera salata

 

  • 200 gr farina 00
  • 80 ml circa di olio extravergine d’oliva
  • acqua quanto basta perchè l’impasto sia omogeneo
  • 3 uova
  • 50 gr Parmigiano grattugiato
  • 750 ml latte
  • 200 gr formaggio Fontina
  • 30 gr burro
  • 3 cucchiai di farina 0
  • 150 gr grano cotto
  • 100 gr prosciutto cotto a dadini
  • sale, pepe e noce moscata Q.b.

Prepariamo la Pastiera salata iniziando con la base, una sorta di pasta briseè per la quale dovremmo dosare pian piano l’acqua alla farina posta su una spianatoia, condiamo con sale e pepe ed aggiungiamo anche l’olio e impastiamo finchè non formiamo un panetto omogeneo e ben lavorato. Lasciamola riposare in frigorifero per almeno 20 minuti intanto che prepariamo il ripieno.pastiera salata napoletana

In una pentola abbastanza capiente riscaldiamo per bene il latte, in una ciotola invece misceliamo assieme il burro ammorbidito e la farina creando un roux da aggiungere al latte. Condiamo con noce moscata e sale facendo cuocere per bene la besciamella. Dopo pochi minuti la salsa si addenserà, sarà il momento di aggiungere la fontina tagliata a dadini e le tre uova. Lasciamo raffreddare.

Stendiamo la pasta e poniamola in teglia ricoperta di carta forno e versiamo il ripieno al suo interno aggiungendo anche i dadini di prosciutto, il parmigiano ed un pizzico di pepe. Decoriamo la Pastiera salata con le strisce caratteristiche ottenute dalla briseè avanzata e inforniamo a 180° per circa 40-45 minuti. Serviamola calda o fredda spolverata, volendo, di altro formaggio grattugiato e qualche fogliolina di timo fresco. Buon appetito!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
icakebake pubblicità