Pastiera napoletana

Appena si sente il profumo di fiori d’arancio e agrumi spandersi nell’aria si pensa subito alla Pasqua ed alle sue bontà uniche a cui non potremmo mai rinunciare. Un dolce unico e inimitabile, che proprio per questa ricorrenza si prepara, è la Pastiera Napoletana. Oggi vi proporremo la ricetta classica usata dalla mia nonna (ogni massaia ha la propria ma questa piena d’amore insegnatami da lei mi è rimasta nel cuore e tutt’ora la preparo così). Un bacio ed un augurio di Buona Pasqua a tutti voi.


Difficoltà:

Media

 
Preparazione:

15-20 min

 
Cottura:

30-40 min


Porzioni:

6-8 persone

 
Costo:
6-8 €
 
Bevanda:

Liquore dolce

Pastiera napoletana

 

  • Pasta frolla: 500 gr farina 00
  • 250 gr zucchero semolato
  • 250 gr burro
  • 3 tuorli
  • un pizzico di sale
  • un pizzico di vaniglia (o una bustina di vanillina)
  • Ripieno: 350 gr ricotta vaccina o di pecora
  • 3 uova intere e 1 tuorlo
  • 250 zucchero + un cucchiaio
  • 30 ml acqua millefiori o 2 fiale fior d’arancio
  • 200 gr grano cotto
  • 1 bustina di vanillina
  • 30 ml latte fresco intero
  • 1 cucchiaio di burro
  • 30 gr frutta candita (arancia, limone, cedro, zucca, pera, ciliegie)
  • Crema: un cucchiaio di farina 00
  • un cucchiaio di zucchero semolato
  • 100 ml latte fresco intero
  • 1 tuorlo
  • scorza a pezzi di arancia e limone per insaporire
  • un pizzico di sale
  • Farina e burro per la teglia
  • Zucchero a velo 

Anche se può sembrare un po’ laboriosa come preparazione bisogna sapere che ci si organizza facendo soprattutto tre preparazioni come si può capire dagli ingredienti. Si parte quindi impastando la pasta frolla su una spianatoia la farina posta a fontana con lo zucchero, il sale e l’aroma aggiungendo pian piano il burro ammorbidito dal calore delle vostre stesse mani e i tuorli aggiunti uno per volta. Impastate finchè non risulterà una pasta ben amalgamata e omogenea. Ponetela in frigo a rassodare per almeno 30 minuti.

In un pentolino, o al microonde se vi è più comodo, fate riscaldare leggermente il la quantità di latte della crema e in una ciotolina amalgamatene i restanti ingredienti finchè uova, zucchero, farina e il pizzico di sale non creino una sorta di cremina gialla da aggiungere pian piano al latte profumato dall’aggiunta delle scorzette degli agrumi. Ponete il tutto in un pentolino su fuoco basso e fate cuocere finchè non risulta una crema liscia e leggermente rassodata.

Mentre la crema e la frolla raffreddano bisognerà sciogliere leggermente il burro in un pentolino ed aggiungerci il latte ed il grano cotto (questa preparazione preliminare consentirà al grano, ingrediente inusuale, di non far grumi successivamente in cottura in forno). Componete il ripieno delle Pastiera napoletana in una ciotola ben capiente procedendo con il setacciare la ricotta e con delle fruste o una planetaria amalgamarla allo zucchero, per poi aggiungere pian piano le uova, gli aromi, il grano cotto precedentemente preparato e raffreddato, i canditi a cubettini (la cui varietà di frutta sarà a vostro piacimento), la crema raffreddata e privata delle scorzette degli agrumi.

Miscelate il tutto ed intanto stendete la pasta frolla con l’aiuto di un mattarello e un po’ di farina, ponetela in una teglia da forno (possibilmente in alluminio dai bordi bassi) appena imburrata ed infornata. Riempite il fondo di frolla con il ripieno e, come se fosse una crostata, formate tante striscioline di pasta ponendole a rombi sulla sommità.
Infornate a 170°, in forno preriscaldato, per 30-40 minuti facendo dorare ben bene la Pastiera. Dopo raffreddata non rimarrà che cospargerla di abbondante zucchero a velo e gustarla assieme ad amici e partenti, Buon appetito.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...