Impasto base: Acqua e Farina

formati di pasta di semola di grano duro con paletta in legno piena di farina


Per la pasta fresca, oltre all’impasto base di acqua e farina, ne esistono di diversi. Con le uova, con l’aggiunta di olio, con il formaggio o solo con farina e acqua. Io oggi vi mostro, passo passo, come realizzare l’impasto base per la pasta fresca utilizzando solo farina e acqua. Solitamente quando non ci sono le uova, si usa la semola di grano duro e l’acqua, ideale specialmente per creare tutti quei formati tipici della tradizione del Sud, dalle orecchiette pugliesi ai cavatelli, dagli strangolapreti ai fusilli al ferretto. Incredibile come dietro solo due ingredienti: acqua e farina si possano nascondere antiche tradizioni, storie di famiglie e memorie tramandate di generazione in generazione. Con solo Acqua e farina si possono preparare mille formati di pasta fresca, ognuno diverso dall’altro e proveniente da una regione differente. Imparare l’arte della pasta fresca significa imparare a custodire la memoria delle nostre famiglie e del nostro paese.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Porzioni per 2 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

ingredienti

  • 200 gsemola di grano duro
  • 100 mlacqua

Preparazione

  1. Dopo aver versato la semola di grano duro in una ciotola, aggiungi l’acqua tiepida

    Dopo aver versato la semola di grano duro in una ciotola, aggiungi l’acqua tiepida

  1. Mescola con una forchetta fino a completo assorbimento dell’acqua

    Mescola con una forchetta fino a completo assorbimento dell’acqua

  2.  Trasferisci il composto su una spianatoia o su un ripiano

    Trasferisci il composto su una spianatoia o su un ripiano

  3.  Incorpora tutta la farina senza aggiungere ulteriore acqua

    Incorpora tutta la farina senza aggiungere ulteriore acqua

  4.  Lavora energicamente l'impasto con i pugni chiusi. Con movimenti alternati delle due mani.

    Lavora energicamente l’impasto con i pugni chiusi. Con movimenti alternati delle due mani.

  5.  Allunga l'impasto fino ad aprirlo, mentre con l'altra mano tieni ferma l'estremità in basso.

    Allunga l’impasto fino ad aprirlo, mentre con l’altra mano tieni ferma l’estremità in basso.

  6.  Continua a lavorare l'impasto per 15 minuti circa, alternando la lavorazione con i pugni e allungandolo per renderlo più elastico fino ad ottenere una superficie liscia ed omogenea.

    Continua a lavorare l’impasto per 15 minuti circa, alternando la lavorazione con i pugni e allungandolo per renderlo più elastico fino ad ottenere una superficie liscia ed omogenea.

  7.  Lascialo riposare circa 30 minuti avvolto in un panno o sotto una ciotola capovolta. Evita l'utilizzo della pellicola o di sacchetti di plastica.

    Lascialo riposare circa 30 minuti avvolto in un panno o sotto una ciotola capovolta. Evita l’utilizzo della pellicola o di sacchetti di plastica.

  8.  Finito il tempo di riposo, l'impasto è pronto per prendere mille forme diverse, dai cavatelli alle orecchiette, dalle trofie ai malloreddu.

    Finito il tempo di riposo, l’impasto è pronto per prendere mille forme diverse, dai cavatelli alle orecchiette, dalle trofie ai malloreddu.

Per l’impasto base della pasta fresca senza glutine leggi qui

Note:

Consiglio di non utilizzare la semola di grano duro rimacinata in quanto è più adatta per fare il pane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.