Crea sito

Gyoza con pollo e zucchine

I gyoza per me sono qualcosa di strepitoso ed ora che ho imparato a farli in casa ne produco in quantità. Certamente la forma è da migliorare, ma vi assicuro che il gusto è davvero ottimo.
Questa è la mia personale versione riadattata con ciò che avevo in casa. Se vi va di provarla qui sotto vi lascio la lista degli ingredienti, il procedimento e alcuni trucchetti per conservarli.

Gyoza
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaVapore
  • CucinaGiapponese

Ingredienti

  • 240 gfarina 00
  • 140 mlacqua (bollente)
  • 220 gsalsiccia di pollo o tacchino
  • 140 gcavolo verza
  • 1 spicchioaglio
  • 20 gsalsa di soia
  • 20 golio di semi di sesamo
  • q.b.fecola di patate
  • 10 gzenzero in polvere

Strumenti utili per fare e cuocere i gyoza

  • Mattarello
  • Padella

Preparazione impasto e ripieno per i gyoza

  1. Per prima cosa tritate molto fine il cavolo verza e mettete in una ciotola capiente. Sbriciolate con le mani la salsiccia di pollo e aggiungetela al cavolo verza. ( In alternativa potete usare del macinato di suino, ma ricordate di salarlo un po’).

    Prendete uno spicchio d’aglio, pelatelo e levate il germoglio interno, tritatelo molto fine e mettetelo nella ciotola (se non vi piace l’aglio potete usare del cipollotto, andrà benissimo anche quello).

    A questo punto versate la salsa soia, lo zenzero e l’olio di semi di sesamo e mescolate bene. Coprite con pellicola e mettete in frigo intanto che preparate la pasta.

  2. Per fare la pasta mettete la farina in una ciotola ( o in planetaria se siete più comodi) e versate l’acqua bollente. Impastate bene fino ad ottenere un panetto liscio ed elastico. Se è troppo appiccicoso cospargetelo di fecola e mettete a riposare in frigo per circa mezz’ora coperto da pellicola.

  3. Estraete dal frigorifero il ripieno e l’impasto.

    Con l’impasto create una sorta di salsicciotto e ricavate delle palline di circa 14 g. stendetele tonde con l’aiuto di un mattarello e della fecola per far sì che non si attacchino. Io, per non correre rischi ne stendo una per volta, la riempio e chiudo.

    Dopodichè mettete una bella cucchiaiata di ripieno all’interno e chiudete i gyoza come in questo video.

    I primi vi verranno orrendi, come a me, poi vedrete che man mano inizierete a farli più carini.

    In alternativa potete usare questi stampini fatti apposta che uso anche io se ho fretta.

    Vi lascio qui il link per acquistarli.

  4. Per la cottura dei Gyoza vi basterà prendere una padella antiaderente e versare un filo di olio di sesamo, adagiare i ravioli con la cresta rivolta verso l’alto e cuocere a fuoco medio fino a quando il sotto diventerà bello dorato. Dopodichè versate un po’ d’acqua (fino a metà ravioli circa) e mettete il coperchio in modo che si cuociano col vapore. Occorreranno poco più di 8 minuti circa. Togliete il coperchio e finite la cottura fin quando l’acqua non sarà asciugata totalmente e il fondo dei ravioli risulterà croccante.

    Servite caldi con salsa soia ( io uso quella con meno sale) mescolata con un po’ di olio di sasamo e peperoncino (se vi piace il piccante).

  5. Nel testo sono presenti contenuti sponsorizzati #adv

Conservazione

Potete , appena fatti, metterli in una vaschetta di alluminio o un vassoio ben distanziati e congelarli. Una volta congelati, per occupare meno spazio nel freezer, riponeteli in un sacchetto.

All’occorrenza cuoceteli direttamente, senza scongelarli.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Ranocchiettaincucina

Benvenuti! :-) Io sono Alessandra, una ragazza che da sempre ha da sempre una forte passione per la cucina e per tutto quello che è food. Amo sia cimentarmi con le ricette tradizionali, sia sperimentare sempre nuove materie prime. Venite a scoprire le mie ricette!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.