Crea sito

Focaccia alla barbabietola

La focaccia alla barbabietola è la mia nuova creazione.
Nata per caso in un pomeriggio uggioso per dare un po’ di colore la condivido con voi perchè è buonissima.
Il colore è dovuto alla polvere di barbabietola che io utilizzo spesso nelle mie ricette perchè prodotta da un mulino della zona.
Dona un colore intenso agli impasti , ma anche un sapore molto buono.
Il bello di questa focaccia, come di altre che trovate sul blog , è che si prepara senza planetaria, quindi è davvero alla portata di tutti.
Siete curiosi?

Focaccia alla barbabietola
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo4 Ore
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la focaccia alla barbabietola

  • 400 gfarina 0
  • 100 gfarina di farro
  • 370 mlacqua
  • 4 cucchiaiolio extravergine d’oliva (più quello per la salamoia da mettere sopra)
  • 1.5 cucchiainisale
  • 1 cucchiainomalto
  • 3 glievito di birra secco
  • 2 cucchiaisemi misti
  • q.b.sale affumicato
  • q.b.rosmarino
  • 2 cucchiaipolvere di barbabietola

Strumenti

  • Ciotola
  • Teglia

Preparazione della focaccia alla barbabietola

  1. Come già vi ho anticipato fare questa focaccia è davvero semplice, vi occorrerà una ciotola e un cucchiaio ( se avete l’impastatrice /planetaria nulla vi vieta di utilizzarla).

    Versate nella ciotola la farina, la polvere di barbabietola setacciata, il lievito di birra, i semi e il malto e mescolate bene.

    A questo punto versate poco a poco l’acqua mescolando col cucchiaio fino a quando le farine non l’avranno assorbita tutta.

    Lasciate riposare una decina di minuti poi ricominciate a mescolare aggiungendo poco alla volta il sale fino.

    Una volta assorbito il sale aggiungete un cucchiaio alla volta di olio extravergine.

    E’ importante che l’impasto ne assorba un po’ per volta per cui procedete con la seconda o terza cucchiaiata solo quando sarà completamente assorbita quella precedente.

    Otterrete così un impasto molto morbido, ben idratato. Lasciatelo in ciotola e fate 3 giri di pieghe ( in ciotola, ungendovi bene le mani) a distanza di 15 minuti ognuno, poi lasciate lievitare in forno spento con la lucina accesa fino al raddoppio.

    Una volta raddoppiato stendete l’impasto con l’aiuto dei polpastrelli su una teglia rivestita di carta forno leggermente unta.

    Io uso una teglia 30 x 40 cm, ma se la volete più alta usatene una più piccola.

    Versate sopra , con l’aiuto di un biberon da cucina, la salamoia fatta con acqua e olio extravergine ( circa 2 parti di acqua e una di olio) che entrerà nei buchi che si erano formati in stesura e renderà la focaccia più soffice e umida.

    Fate lievitare per un’altra oretta circa.

    Spargete sulla superficie il sale grosso ( se non avete quello affumicato andrà benissimo quello normale; tenete conto che l’impasto di per sè è poco salato) e gli aghi di rosmarino tritati e cuocete in forno statico preriscaldato a 200° per 20/25 minuti circa.

    Mettete sulla parte bassa del forno un contenitore con un po’ d acqua per far sì che si crei una sorta di camera di vapore e la focaccia non si secchi troppo.

  2. Il testo contiene contenuti sponsorizzati

    #adv

Corservazione

Una volta cotta fatela raffreddare, tagliatela a pezzi e conservatela in freezer in sacchetti appositi.

Potete scongelarla all’occorrenza, tagliarla a metà, farcirla e scaldarla in padella in modo da rendere croccante il sotto.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Ranocchiettaincucina

Benvenuti! :-) Io sono Alessandra, una ragazza che da sempre ha da sempre una forte passione per la cucina e per tutto quello che è food. Amo sia cimentarmi con le ricette tradizionali, sia sperimentare sempre nuove materie prime. Venite a scoprire le mie ricette!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.