Crea sito

Cappelletti rosa con ricotta e spinaci

Questi cappelletti rivisitati li ho chiamati così per la loro forma, ma nella sostanza sono totalmente diversi da quelli tradizionali che facciamo qui in Romagna.
La mia versione un po’ diversa dal solito ha lo stesso ripieno dei tortelli e la sfoglia colorata con della barbabietola essiccata in polvere.
In alternativa potete utilizzare il succo della barbabietola oppure, ancora meglio, la barbabietola frullata.

Cappelletti alla barbabietola
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana

Ingredienti per i cappelletti rosa

  • 2uova
  • 180 gfarina 00
  • 20 gsemola rimacinata di grano duro
  • 1 cucchiaiopolvere di barbabietola
  • 180 gricotta
  • 50 gparmigiano Reggiano DOP (30 mesi)
  • 70 gspinaci, cotti, bolliti

Strumenti

  • Spianatoia
  • Tagliapasta

Preparazione dei cappelletti

  1. Per prima cosa preparate l’impasto perchè dovrà riposare circa 1 h in modo che si stenda meglio.

    Su una spianatoia create una fontana con la farina, la semola e la polvere di barbabietola.

    Mettete al centro le due uova sbattute e cominciate ad impastare.

  2. Impastate fino ad ottenere un panetto sodo e liscio, non appiccicoso.

    Avvolgetelo bene con della pellicola e fatelo riposare per un’oretta circa.

    Nel frattempo preparate il ripieno. Scolate bene gli spinaci bolliti e, una volta raffreddati, tritateli finemente.

    Metteteli in una ciotola con la ricotta e il parmigiano grattugiato. Mescolate bene e aggiustate di sale se vi pare poco saporito. Dipende molto dalla ricotta e soprattutto dal grado di stagionatura del parmigiano utilizzati.

  3. Mettete il ripieno dei cappelletti in una sac a poche e riponete in frigo.

    Tirate quindi la pasta abbastanza sottile. Se usate la macchinetta il penultimo o ultimo buco andranno bene.

    io la tiro al mattarello in modo che resti più ruvida.

  4. Tagliate dei quadrati di 4/5 cm di lato a seconda di quanto li volete grandi , mettete al centro una pallina di ripieno e chiudete.

  5. Assicuratevi che all’interno non resti aria altrimenti scoppieranno e si romperanno in cottura.

    Piegateli prima a triangolo, fate uscire l’aria e poi arrotolate le due punte alle estremità attorno al dito e chiudeteli bene.

Conservazione

Stendeteli su dei vassoio con un po’ di semola e poneteli in freezer; una volta congelati trasferiteli in dei sacchettini e cuoceteli all’occorrenza, senza scongelarli.

Sono perfetti conditi semplicemente con burro e salvia.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Ranocchiettaincucina

Benvenuti! :-) Io sono Alessandra, una ragazza che da sempre ha da sempre una forte passione per la cucina e per tutto quello che è food. Amo sia cimentarmi con le ricette tradizionali, sia sperimentare sempre nuove materie prime. Venite a scoprire le mie ricette!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.