Vellutata di verza

Prepariamoci all’inverno con piatti caldi e confortanti per affrontare le lunghe giornate fredde. La vellutata di verza è una zuppa saporita ma allo stesso tempo delicata, che si può servire accompagnata da crostini di pane tostati e fungere così da piatto unico. La vellutata di verza è altresì un piatto vegetariano, ideale da proporre quando si vuole arricchire la nostra dieta di sostanze naturali, come alcune verdure, che ci aiutino a combattere le malattie tipiche invernali.

La verza possiede proprietà eccezionali, non reperibili in tutti gli ortaggi. Gli esperti consigliano di introdurre nella nostra dieta quest’ortaggio che, inoltre, ha pochi grassi ed è ricco di fibre. Tutte queste qualità fanno della verza un alimento ideale per chi vuole seguire una dieta ipocalorica. La verza è ottima per tenere sotto controllo il colesterolo, infatti possiede delle proprietà che permettono di abbassare i livelli di colesterolo nel sangue, in quanto aiuta essenzialmente a legare gli acidi biliari nel tratto digestivo e a facilitare, di conseguenza, la digestione del cibo. Inoltre, contiene una sostanza, chiamata sinigrina, nota come componente chiave nella prevenzione del cancro; ha anche, proprietà antinfiammatorie ed anti invecchiamento (notizie prese dal web).

Vellutata di verza

Vellutata di verza

Ingredienti per 4/6 persone:

  • 800 g di verza
  • 600 g di patate
  • 1 carota
  • 1 cipolla grande
  • 1 dado vegetale (circa 1 l di acqua)
  • 40 g di burro
  • 4-5 cucchiai di olio evo
  • sale e pepe q.b.
  • 2-3 cucchiai di panna da cucina (facoltativo)

Preparazione:

Per preparare la vellutata di verza, innanzitutto, pulite e tagliate le verdure, quindi, sbucciate le patate, lavatele sotto l’acqua corrente e tagliatele a cubetti. Eliminate dalla verza le foglie più esterne, mettetela su di un tagliere, dividetela in quattro con un coltello, eliminate il gambo, tagliatela a listarelle e in un colapasta, lavatela sotto l’acqua corrente. Pelate la carota, lavatela e tagliatela a rondelle. Infine, sbucciate la cipolla e tagliatela finemente.

Nel frattempo, preparate il brodo vegetale con il dado, che io preparo in casa, perché senza conservanti e senza glutammato (cliccate qui per la mia ricetta).

Dopo, in una pentola capiente, fate sciogliere il burro nell’olio, aggiungete la cipolla e fatela appassire, a fuoco basso, per una decina di minuti.

Aggiungete le patate tagliate a cubetti e la carota a rondelle, fatele insaporire e dopo aggiungeteci anche la verza e fate rosolare il tutto, mescolando di tanto in tanto. Dopo aggiungete il brodo vegetale caldo, per non bloccarne la cottura, regolate di sale e di pepe, coprite con un coperchio e fate cuocere per circa 1 ora e mezza, fino a quando le verdure saranno tenere. Mi raccomando nel regolarvi con il sale, perché il dado vegetale è molto salato.

Una volta che il brodo vegetale si sarà assorbito, quindi la vostra vellutata di verza sarà giunta al termine della cottura, frullate il tutto con un frullatore ad immersione (minipimer), fino ad ottenere una crema liscia e priva di grumi e rimettetela sul fuoco, per una decina di minuti circa.

Servite la vellutata calda, aggiungendo un filo di olio evo crudo, una buona dose di grana padano grattugiato e guarnendo il piatto con una manciate di listarelle di verza. Accompagnate il piatto con dei crostini di pane, tagliati a dadini, che avrete tostato in precedenza.

Un consiglio: per rendere ancora più cremosa la vellutata di patate e broccoli potete aggiungere 2-3 cucchiai di panna da cucina a fine cottura.

Seguitemi anche sulla mia pagina facebook!!!

Precedente Couscous di pollo Successivo Polpette di patate e broccoli

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.