Crea sito

Torta salata robiola e speck

La torta salata robiola e speck è facile da realizzare ed ha un gusto molto deciso, che soddisferà anche i palati più esigenti. Tagliata a quadrotti può essere servita come aperitivo o come antipasto sfizioso o può essere servita come secondo piatto o come piatto unico, magari accompagnata da un bel piatto di insalata mista. La torta salata robiola e speck ha una base realizzata di pasta brisée, che potete preparare in casa o se avete poco tempo, potete acquistare al supermercato.

Torta salata robiola e speck

Torta salata robiola e speck

Ingredienti:

per la base (pasta brisée):

  • 200 g di farina 00
  • 100 g di burro
  • 70 ml di acqua ghiacciata
  • un pizzico di sale fino

oppure utilizzate un rotolo di pasta brisée rotonda da 230 g, già pronta

per la farcitura:

  • 150 g di robiola
  • 100 g di ricotta
  • 3 uova
  • 80 g di grana padano
  • 125 g di speck
  • sale e pepe q.b.
  • latte fresco intero q.b. (per spennellare)

Preparazione:

Per prima cosa preparate la pasta briséericetta da me già postata (cliccate qui). Io ho preparato la pasta brisée con l’aiuto del mio prezioso KitchenAid, ma per chi non avesse una planetaria, può benissimo farla a mano.

Mettete nella ciotola della vostra planetaria, con la frusta piatta, la farina setacciata, il burro a pezzetti, freddo di frigorifero e il pizzico di sale; azionate la macchina alla velocità 1 e impastate il tutto, fino ad ottenere un composto dall’aspetto sabbioso. Dopo aggiungete l’acqua ghiacciata, a filo e poco alla volta, fino a quando avrete ottenuto un composto compatto e sodo. Dopo, rimuovete la pasta brisée dalla frusta, formatene un panetto, avvolgetela nella pellicola per alimenti e lasciatela riposare in frigorifero, per circa un’ora.

Se non avete una planetaria potete impastare a mano. Su di un piano di lavoro, in marmo o metallo, l’importante è che sia freddo, fate la classica fontana con la farina setacciata e aggiungete i pezzetti di burro, freddo di frigorifero e il pizzico di sale. Cominciate ad impastare e man mano, a filo, aggiungete l’acqua ghiacciata, fino ad ottenere un composto sodo e compatto. Dopo proseguite come sopra.

Passate poi, alla farcitura, quindi, in una terrina sbattete le uova, aggiungete la robiola e la ricotta, dopo averle lavorate con una forchetta, il grana padano grattugiato, lo speck tagliato a cubetti o a striscioline, il sale e il pepe e mescolate ben bene, per amalgamare gli ingredienti.

Tirate fuori dal frigo la pasta brisée, tiratela in una sfoglia sottile, aiutandovi con un mattarello e adagiatela in una pirofila da forno rotonda del diametro di 24-26 cm, ricoperta di carta forno, pressando bene il fondo e i bordi per far aderire la pasta e bucherellatela con i rebbi di una forchetta. Versatevi poi il ripieno, chiudetene i lembi, facendo attenzione a non far fuoriuscire il composto e spennellateli con del latte o con un uovo sbattuto con un pizzico di sale.

Infornate, in forno già caldo, a 180° per 50 minuti circa, sino a quando la superficie della torta salata robiola e speck risulterà dorata. Dopo sfornatela, lasciatela intiepidire e servite in tavola; è ottima anche il giorno dopo, magari tagliata a quadrotti, per un ottimo aperitivo o come finger food.

Seguitemi anche sulla mia pagina facebook!!!

2 Risposte a “Torta salata robiola e speck”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.