Risotto allo zafferano

Il risotto allo zafferano è un piatto tradizionale della cucina lombarda e si differenzia dal risotto alla milanese, in quanto non vi è l’aggiunta del midollo di bue, ingrediente preponderante in quest’ultimo. Il risotto allo zafferano è un primo piatto molto amato dai bambini e personalmente, in casa mia, specie nella stagione invernale, lo si consuma almeno una volta alla settimana, anche perché, se avanza, cosa rarissima (il segreto è farne sempre un po’ di più) a dire il vero, il giorno dopo lo si può consumare a tortino, tipo frittata di riso o si possono preparare delle crocchette di riso davvero speciali.

Risotto allo zafferano

Risotto allo zafferano

Ingredienti per 4 persone:

  • 360 g di riso carnaroli o arborio
  • 1 cipolla
  • 60 g di burro
  • 3 cucchiai di olio evo
  • 1 dado vegetale (circa 1 litro d’acqua)
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 2 bustine di zafferano
  • 100 g di grana padano
  • sale q.b.

Preparazione:

Per preparare il risotto allo zafferano, innanzitutto, in una casseruola, fate rosolare la cipolla, tritata finemente, con il burro e l’olio (io preferisco mettere il burro all’inizio e non alla fine) e nel frattempo mettete sul fuoco una pentola con l’acqua e il dado vegetale, che io preparo in casa, quindi senza conservanti e senza glutammato (cliccate qui per la mia ricetta), avendo cura di mantenerlo sempre a bollore costante, in modo da non fermare poi, la cottura del riso.

Quando la cipolla sarà ben appassita e dorata, aggiungete il riso e quando “scricchiola” (quindi sarà ben tostato), versatevi il bicchiere di vino bianco secco e fate evaporare.

Poi cominciate a versare il brodo con un mestolo e mescolate per impedire che i chicchi si attacchino al fondo della pentola e attendete che il brodo sia completamente assorbito.

Aggiungete, a questo punto, altro brodo e ripetete l’operazione man mano che il precedente viene assorbito, finché il riso non sarà cotto al dente.

A metà cottura del riso, stemperate in una tazza, le due bustine di zafferano, con un po’ di brodo e versatele nel riso, aggiustate di sale e aggiungete la metà del grana padano grattugiato.

A cottura ultimata, aggiungete al risotto allo zafferano l’altra metà del grana padano grattugiato, a fiamma alta, così da mantecare il risotto, mescolate per amalgamare bene, spegnete il fuoco, coprite con un coperchio e lasciate riposare il vostro risotto allo zafferano, per qualche istante, prima di servirlo.

Un consiglio: se preparate il risotto allo zafferano con il brodo di carne fatto da voi, risulterà sicuramente molto più saporito. Io preferisco non farlo così, perché amo troppo il brodo di carne e non lo spreco per il risotto 🙂 … questione di gusti!!!

Seguitemi anche sulla mia pagina facebook!!!

Precedente Muffins ricotta e limone,ricetta dolce Successivo Calamari imbottiti

2 commenti su “Risotto allo zafferano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.