Crea sito

Pesto di carciofi

Il pesto di carciofi è una crema dal sapore intenso, preparata con gli ingredienti tipici del pesto alla genovese, con la differenza che, al posto del basilico, ci sono i carciofi. Il pesto di carciofi può essere utilizzato per condire la pasta, spalmato su tartine o crostini ed essere servito come antipasto ad un pranzo o per un buffet o può servire da accompagnamento ad una miriade di secondi piatti di carne.

Ho chiamato erroneamente pesto questa ricetta, che è piuttosto una crema e quindi mi scuso con tutti i liguri, che per il loro pesto alla genovese sono conosciuti da decenni nel mondo. Altra variante alla ricetta originale è l’uso del mixer nel preparare il pesto ai carciofi e non del classico mortaio, ma purtroppo non ne possiedo uno e siccome pur essendo una fautrice delle tradizioni, vado anche incontro alla praticità e al fatto che le donne ora lavorano quasi tutte e quindi hanno tempi risicati in cucina, quindi, ho optato per questa modernizzazione.

Pesto di carciofi

Pesto di carciofi

Ingredienti:

  • 5 carciofi
  • il succo di un limone
  • 1 spicchio d’aglio
  • un ciuffetto di prezzemolo
  • 40 g di pinoli
  • 100 g di grana padano
  • 160 ml di olio evo
  • sale fino q.b.

Preparazione:

Per preparare il pesto di carciofi, cominciate col pulire i carciofi, dopo aver preparato una ciotola con acqua fredda, in cui avrete spremuto il succo di un limone, per evitare che i carciofi si anneriscano. Eliminate la punta, tagliandone 2-3 cm e dopo sfogliate il carciofo, eliminando le foglie più esterne, più dure, andando avanti fino a quelle più tenere, cioè i cuori di carciofo, cioè la parte più morbida, di colore chiaro, con venature violacee. Dopo eliminate la parte del gambo, ma non buttateli via, perché potrebbero servirvi per altri tipi di preparazioni. Dividete poi, il carciofo in quattro ed eliminate la peluria interna con un coltellino. Mi raccomando, man mano che pulite i carciofi, ricordatevi di immergerli nell’acqua acidulata per evitare che anneriscano.

Metteteli poi, a lessare in acqua salata, per qualche minuto, fino a quando risulteranno abbastanza teneri. Dopo, scolateli e metteteli da parte.

Sbucciate l’aglio, privatelo dell’anima (così diventa più digeribile) e mettetelo nel mixer, assieme ai carciofi lessati, al prezzemolo, preventivamente lavato ed asciugato accuratamente, ai pinoli, al grana padano grattugiato, al sale fino e ad un goccio di olio.

Azionate il mixer, aggiungendo a filo l’olio evo, sino a quando non si sarà formata una crema densa, omogenea e vellutata. Una volta pronto il vostro pesto di carciofi riponetelo in un barattolo di vetro, coperto con della pellicola per alimenti e poi con il suo coperchio, avendo l’accortezza di versare in superficie un po’ di olio, per una migliore conservazione.

Idee e varianti: potete utilizzare al posto dei pinoli anche le noci o le mandorle e al posto del grana padano grattugiato, il pecorino o un mix di parmigiano reggiano e pecorino grattugiato; io non l’ho fatto perché in casa mia non amiamo i formaggi dal sapore molto forte.

Un consiglio: se utilizzerete il pesto di carciofi per condire la pasta ricordatevi di scolarla al dente, conservando un mestolo di acqua di cottura, che vi servirà per allungare il vostro pesto di carciofi ed amalgamare al meglio, pasta e condimento.

Seguitemi anche sulla mia pagina facebook!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.