Crea sito

Passatelli in brodo

I passatelli sono una ricetta tradizionale, tipica della provincia di Pesaro e Urbino, di parte della provincia di Perugia, dell’Emilia-Romagna e diffusa anche nel resto delle Marche. A me ricordano l’infanzia e quando mia nonna, che era bolognese, ce li preparava era una grande festa.

Il piatto, che è citato nel ricettario dell’Artusi, discende probabilmente dalla “tardura”, conosciuta anche col nome di stracciatella, una minestra tradizionalmente servita alle puerpere. I passatelli sono preparati con pangrattato, grana padano, uova, sale, pepe, noce moscata e scorza di limone e con l’apposito stampo se ne ricavano dei grossi spaghetti, del diametro di circa 4 mm e della lunghezza di circa 4 cm, che poi vengono cotti nel brodo di carne; altre varianti includono l’uso del brodo di pesce. Vista la difficile reperibilità dello stampo, si utilizza uno schiacciapatate a fori larghi. Questo piatto tradizionale ha subito nel tempo varie rivisitazioni, infatti i passatelli, oltre a proporli in brodo, si mangiano anche asciutti secondo le ricette più disparate; ad esempio con il tartufo bianco di Acqualagna, con i funghi porcini, con i frutti di mare, ecc. (notizie da Wikipedia).

Passatelli in brodo

Passatelli

Ingredienti per 4 persone:

  • 3 uova
  • 120 g di pangrattato
  • 120 di grana padano
  • la scorza di mezzo limone grattugiata
  • una grattata abbondante di noce moscata
  • sale e pepe q.b.
  • brodo di carne q.b.

Preparazione:

Prima di procedere alla realizzazione dei passatelli, per prima cosa preparate un buon brodo di carne (per la mia ricetta cliccate qui).

Poi, in una ciotola, sbattete le uova con una forchetta e aggiungete il grana padano grattugiato, il pangrattato, il sale, il pepe, la noce moscata e la scorza di limone grattugiata (mi raccomando solo la parte gialla).

Amalgamate bene gli ingredienti tra di loro, fino ad ottenere un composto morbido, ma compatto; nel caso risulti duro aggiungete un po’ di brodo per ammorbidirlo o nel caso contrario un po’ di pangrattato.

Lasciate riposare l’impasto in frigorifero per una mezz’oretta, coperto con della pellicola per alimenti.

Poi, prendete un po’ di impasto alla volta e pressatelo nello schiacciapatate, avendo cura di utilizzare il disco a fori larghi. Tagliate con un coltello i passatelli a circa 4 cm di lunghezza, direttamente nella pentola dove il brodo bolle.

Quando i passatelli riaffioreranno in superficie prelevateli e poneteli in un piatto fondo con del brodo; servite con grana padano grattugiato a parte.

Seguitemi anche sulla mia pagina facebook!!!

4 Risposte a “Passatelli in brodo”

  1. Raffy!
    Che buoni! Hop provato a farli solo una volta, ma non mi sono venuti buoni. eé meglio usare il pangrattato sottile?
    Baciozzi!

    1. ebbene sì Rosalba anche se tu sai che io sono per l’homemade….. riprova e poi fammi sapere….. bacionazzi 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.