Panini allo speck

I panini allo speck sono morbide palline ripiene di speck, profumatissime e molto invitanti. Sono ideali come antipasto, come sfizioso finger food ed essere serviti in buffet per ricorrenze particolari o possono essere serviti al posto del pane, nel classico cestino a tavola. I panini allo speck, naturalmente potrete farcirli con ogni tipo di salume: salsiccia dolce o piccante, mortadella a dadini, pancetta, ecc.. Il risultato che ne otterrete sarà comunque sorprendente: la vostra cucina sarà inondata da un profumo invitante e rimarrete sorpresi dalla loro sofficità.

Panini allo speck

Panini allo speck

Ingredienti per 24 panini:

  • 250 g di farina 00
  • 250 g di farina manitoba
  • 200 ml di acqua (tiepida)
  • 100 ml di latte fresco intero (tiepido)
  • 3 cucchiai di olio evo
  • 2 cucchiaini di sale fino
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • pepe q.b.
  • 120 g di speck
  • 80 g di grana padano
  • 1 bustina di lievito di birra disidratato
  • 1 uovo (per spennellare)

Preparazione:

Come al solito, io ho preparato l’impasto dei panini allo speck con il mio KitchenAid, ma per chi non l’avesse può eseguire l’impasto a mano o con una qualsiasi planetaria.

Quindi, mettete nella ciotola dell’impastatrice, con il gancio a foglia, le due farine setacciate, il lievito di birra disidratato e lo zucchero e azionate alla velocità 1 per circa mezzo minuto, il tempo di mescolare gli ingredienti. Dopo, cambiate gancio e inserite quello a spirale, che serve per impastare, aggiungete l’olio evo, il grana padano grattugiato e una macinata di pepe e alla velocità 2, aggiungete, a filo, l’acqua e il latte (dopo averli intiepiditi nel microonde), fino ad ottenere un impasto soffice, infine aggiungete anche lo speck a dadini e il sale fino.

Impastate per circa 6-7 minuti, fino a quando l’impasto non si stacca dalla ciotola e risulterà uniforme ed elastico, in gergo, sino a quando l’impasto non si “incorderà”. Rimuovete l’impasto dal gancio, adagiatelo nella ciotola del KitchenAid e copritelo con della pellicola per alimenti o con un canovaccio. Mettetelo a lievitare, nel forno spento (ma con la luce accesa), per 2 ore circa, fino a quando non avrà raddoppiato il suo volume.

Per chi non avesse una planetaria o un’impastatrice può procedere nel modo seguente: sciogliete, nell’acqua e nel latte tiepidi, lo zucchero e dopo aggiungete il lievito di birra disidratato. Su una spianatoia, versate le farine setacciate, fate la classica “fontana” al centro e aggiungeteci l’olio evo, il grana padano grattugiato e una macinata di pepe. Cominciate ad incorporare l’acqua e il latte tiepidi (con lo zucchero e il lievito), a filo e poco alla volta, dopo aggiungete lo speck a dadini e il sale fino e cominciate ad impastare il tutto fino ad ottenere un impasto liscio, omogeneo e senza grumi. Lasciate riposare l’impasto, in una ciotola capiente, cosparsa con poca farina, coperto con un canovaccio, nel forno spento (ma con la luce accesa), fino a quando non raddoppierà il suo volume, per circa 2 ore.

Al termine della lievitazione, quando l’impasto avrà raddoppiato il suo volume, rovesciatelo su una spianatoia infarinata, lavoratelo velocemente con le mani per sgonfiarlo e formate un cilindro. Dal cilindro ricavate dei pezzetti del peso di circa 40 g l’uno e formate delle palline, schiacciandole leggermente con le mani.

Adagiate i vostri panini su una leccarda, foderata di carta forno, copriteli con della pellicola per alimenti e metteteli a lievitare nuovamente nel forno spento, con la luce accesa, per un’ora. Mi raccomando, le palline devono essere distanziate tra di loro, perché aumentando di volume durante la lievitazione, potrebbero attaccarsi.

Al termine della seconda lievitazione, togliete la pellicola dai panini allo speck, spennellatene la superficie con un uovo sbattuto, un pizzico di sale fino e un cucchiaio di latte.

Infornate, in forno già caldo, a 180° per 30 minuti (o comunque fino a doratura dei panini). Sfornate i vostri panini, fateli intiepidire e serviteli. Rimarrete sbalorditi dalla loro sofficità e dal profumo del loro ripieno.

Seguitemi anche sulla mia pagina facebook!!!

2 Risposte a “Panini allo speck”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.