Crea sito

Panini al Philadelphia,ricetta lievitata

I panini al Philadelphia sono di una bontà indicibile e li ho “rubati” alla bravissima Roby del blog Dolci Poco Dolci, che seguo da tempo e alla quale finalmente mi sono dichiarata… i suoi lievitati sono spettacolari e prima o poi li preparerò tutti. Veramente la ricetta che volevo preparare era quella dei panini al wurstel (cliccate qui per la ricetta di Roby) ma siccome in casa non avevo patate, ho optato per quella dei panini al Philadelphia, ma li ho farciti, invece che con il prosciutto cotto, con i wurstel (cliccate qui per la ricetta di Roby). I panini al Philadelphia possono fungere da spuntino “spezza fame”, da merenda gustosa o possono essere preparati per un buffet di compleanno o tra amici, magari all’aria aperta o per un pic-nic o una gita fuori porta. Ho preparato l’impasto dei panini al Philadelphia nella Macchina del Pane, ma per chi non l’avesse può eseguire l’impasto a mano o in una planetaria.

Panini al Philadelphia

Panini al Philadelphia

Ingredienti per 9 panini:

  • 250 g di farina tipo 0
  • 100 ml di acqua (tiepida)
  • 50 ml di latte fresco intero (tiepido)
  • 5 g di sale fino (1 cucchiaino)
  • 2 g di zucchero
  • 15 g di burro
  • 40 g di Philadelphia
  • 10 g di lievito di birra
  • 20 g di olio evo

per il ripieno:

  • maionese q.b.
  • 100 g di wurstel (1 pacco da quattro)

Preparazione:

Mettete nel cestello della Macchina del Pane, in ordine, i seguenti ingredienti (mi raccomando ogni MdP ha la sua priorità nell’ordine degli ingredienti): l’acqua tiepida, in cui avrete sciolto il lievito di birra, il latte tiepido, il burro sciolto nel microonde o a bagnomaria, l’olio evo, il cucchiaino di sale fino (a destra del cestello), il pizzico di zucchero (a sinistra del cestello), il philadelphia e la farina setacciata. Impostate il programma di impasto + lievitazione che dura 1 ora e mezza. Mentre la MdP impasta con una spatola staccate dalle pareti del cestello la pasta affinché non si formino grumi.

Per chi non ha la Macchina del Pane può procedere nel modo seguente: sciogliete, nell’acqua tiepida, il lievito di birra. Su una spianatoia, versate la farina setacciata, fate un buco al centro (la classica fontana) e aggiungeteci il burro sciolto, l’olio evo, il philadelphia (schiacciato prima con una forchetta), il sale e il pizzico di zucchero. Aggiungetevi ora, l’acqua tiepida (con il lievito) e il latte tiepido, a filo e poco alla volta. Cominciate ad impastare il tutto fino ad ottenere un impasto liscio, omogeneo e senza grumi. Lasciate riposare l’impasto, in una ciotola capiente, cosparsa con poca farina, coperto con un canovaccio, lontano da correnti d’aria (io nel forno spento ma anche nel microonde va benissimo), fino a quando non raddoppierà il suo volume, per circa 1 ora. Mentre, il tempo di lievitazione nella ciotola, per chi fa l’impasto nella MdP, si salta, perché ha già lievitato nella macchina.

Quando l’impasto avrà raddoppiato il suo volume, versate un filo d’olio sulla sua superficie, sgonfiate l’impasto, adagiatelo su di una spianatoia infarinata (l’ideale sarebbe con semola rimacinata, ma io non l’avevo in casa) e lavoratelo circa 2 minuti, fino a formare un panetto morbido. Ricavate dal panetto 9 pezzi circa e fate delle palline, che stenderete aiutandovi con un mattarello.

Panini al Philadelphia (divisione in panetti)

Ora, su ogni pallina (schiacciata) mettete un cucchiaino di maionese e sopra dei wurstel, tagliati a rondelle.

Panini al Philadelphia (farcitura)

Dopo arrotolate un lato, fino alla metà e così anche per l’altro lato, i due lembi devono incontrarsi al centro, cioè dovranno formare due rotoli, uno vicino all’altro. Nella ricetta originale di Roby, bisognava girare il panino ottenuto, appoggiando la sua apertura sulla spianatoia….. io, ahimè, ho fatto il contrario. Dopo, tagliate il panino al centro, ma senza arrivare a fare il taglio fino in fondo. Sistemate ora i panini al Philadelphia, in una teglia, ricoperta da carta forno, avvicinandone i due pezzi e sistemandoli con la farcitura verso l’alto.

Panini al Philadelphia (seconda lievitazione)

Coprite i panini, con della carta forno e mettete a lievitare, fino al raddoppio, per circa 30 minuti. Al termine, infornate, in forno già caldo, a 160° per 30-35 minuti (o comunque fino a doratura della superficie dei panini). Dopo sfornate i  vostri panini al Philadelphia, lasciateli intiepidire e serviteli. Rimarrete sbalorditi dalla loro sofficità e dal profumo del loro ripieno.

Panini al Philadelphia (1)

Seguitemi anche sulla mia pagina facebook!!!

8 Risposte a “Panini al Philadelphia,ricetta lievitata”

  1. Bellissimiii !!!!!!!!!!!! ti sono venuti uno spettacolo 😀 Bravissima e complimenti per il tuo blog..sto girovagando tra le tue ricette…uno più buona dell’altra !! Ciaooo !! 😉

    1. grazie Roberta…..fatti da te questi complimenti per me sono un onore…..baciuzzi e ricordati noi sempre una spanna sopra 😉 😉 😉

    1. Franci questi panini sono spaziali…..un consiglio: raddoppia tutte le dosi così ne farai di più 😉 …..buona giornata!!!

    1. I’m very happy for this and I’m sure that your husband will love it. Thank you to visit my blog. Cheers and kisses 🙂 🙂 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.