Orecchiette con cavolfiore al pomodoro

Le orecchiette con cavolfiore al pomodoro è uno dei primi piatti tipici della Puglia, prettamente invernale, preparato, appunto, quando i cavolfiori abbondano e vogliamo mantenerci leggeri, abbinando una verdura come condimento alla pasta. Questa ricetta è stata già proposta da me come contorno, ma vi avevo anticipato che si poteva utilizzare come sugo per condire la pasta.

Questo piatto è indicato per chi segue una dieta vegetariana e proprio perché il cavolfiore, ha poche calorie e dato il suo elevato potere saziante, è indicato anche per chi segue una dieta ipocalorica.

Il cavolfiore è ricco di potassio, calcio, fosforo, ferro, acido folico, vitamina C, ecc. Contiene inoltre principi attivi anticancro, antibatterici, antinfiammatori ed antiossidanti. Il cavolfiore è particolarmente indicato in caso di diabete, perché le sue proprietà contribuiscono a controllare i livelli di zuccheri nel sangue. Secondo alcuni studi americani il cavolfiore aiuta a prevenire il cancro al colon e l’ulcera e cura l’anemia (notizie dal web).

Orecchiette con cavolfiore al pomodoro

Orecchiette con cavolfiore al pomodoro

Ingredienti per 4 persone: 

  • 500 g di orecchiette
  • 1 kg di cavolfiore bianco
  • 300 g di pomodorini ciliegino
  • 1 costa di sedano
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 dado vegetale
  • 4-5 cucchiai di olio evo
  • sale q.b.
  • 1 peperoncino (facoltativo)

Preparazione:

Per preparare le orecchiette con il cavolfiore al pomodoro si dovrebbe partire col fare la pasta fatta in casa, ma purtroppo io non sono molto pratica nel farla, quindi le orecchiette preferisco comprarle, anche perché in commercio ci sono tante marche valide di pasta fatta in casa. Per chi volesse cimentarsi nel farle in casa vi rimando al blog di Giallo Zafferano, dove si spiega, passo passo, come farle.

Cominciate col pulire il cavolfiore, quindi, eliminate le foglie verdi esterne e aiutandovi con un coltello, tagliate il torsolo alla base del cavolfiore e tagliate le cime. Lavate le cime, lessatele, in una pentola con abbondante acqua bollente salata, fatele cuocere per 20 minuti circa, fino a quando saranno tenere e scolatele, conservandone l’acqua di cottura, che vi servirà per cuocere le orecchiette.

Nel frattempo, pulite il sedano, eliminate i filamenti esterni con un pelapatate o un coltellino affilato e tagliatelo a piccoli cubetti (come si dice in gergo fate una “mirepoix”).

Sbucciate l’aglio, dividetelo in due, privatelo dell’anima interna, così risulterà più digeribile e rosolatelo, in una padella dai bordi alti, con i cubetti di sedano e l’olio.

Aggiungete poi, i pomodorini ciliegino, lavati e tagliati in due e fateli appassire, a fuoco alto per 5 minuti.

Unite il cavolfiore lessato, il dado vegetale, che io preparo in casa, quindi più genuino di quello in commercio (cliccate qui per la mia ricetta) e un mestolo di acqua calda.

Coprite con un coperchio e cuocete a fuoco basso, per circa 20 minuti, aggiungendo ogni tanto e all’occorrenza, qualche mestolo di acqua calda.

A metà cottura, regolate di sale, facendo attenzione, perché il dado vegetale è già salato ed insaporisce molto ed aggiungete il peperoncino spezzettato (se è di vostro gradimento).

Ora, rimettete a bollire l’acqua di cottura, già salata, del cavolfiore, messa da parte in precedenza e quando bolle, buttate le orecchiette.

Quando le orecchiette sono cotte, ma al dente, scolatele e saltatele in padella, unendole al resto degli ingredienti (avendo cura di eliminare lo spicchio d’aglio), aggiungendo un mestolo della loro acqua di cottura, per qualche minuto, a fuoco vivace.

Servite le vostre orecchiette con cavolfiore al pomodoro ben calde, con una bella macinata di pepe nero, se non avete utilizzato del peperoncino.

Seguitemi anche sulla mia pagina facebook!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.