Gnocchi alla romana al pomodoro

Gli gnocchi alla romana al pomodoro, anche chiamati gnocchi di semolino, sono un piatto tipico della cucina laziale. Sono preparati con un impasto a base di semolino, latte intero e burro, con l’aggiunta di alcuni ingredienti, come il grana padano, i tuorli d’uovo e la noce moscata.

La ricetta originale prevede come unico condimento, fiocchetti di burro e grana padano grattugiato, mentre io, nella mia versione, li ho conditi con del sugo di pomodoro ed una besciamella fluida, perché sicura che nella mia famiglia avrebbero maggiormente gradito.

Gnocchi alla romana al pomodoro

Gnocchi alla romana al pomodoro

Ingredienti (per circa 40 gnocchi):

  • 250 g di semolino
  • 1 l di latte intero
  • 50 g di burro
  • 50 g di grana padano
  • 3 tuorli
  • sale e pepe q.b.
  • una grattatina di noce moscata

per il condimento:

  • 500 g di passata di pomodoro
  • 2 spicchi di aglio
  • olio evo q.b.
  • sale fino q.b.
  • 50 g di grana padano
  • 100 g di besciamella fluida

Preparazione:

Per preparare gli gnocchi alla romana al pomodoro, innanzitutto preparate il sugo di pomodoro che vi servirà per condirli. Quindi, mettete in una pentola, i due spicchi di aglio e 3-4 cucchiai di olio evo. Fate soffriggere per qualche minuto e aggiungete la passata di pomodoro. Regolate di sale, aggiungete un cucchiaino di zucchero, per smorzare l’acidità del pomodoro e lasciate cuocere fino a che il sugo non si sarà addensato.

Intanto preparate l’impasto per gli gnocchi, quindi, mettete sul fuoco un pentolino, con il latte, il burro e alcuni pizzichi di sale e portate ad ebollizione.

Dopo versatevi a pioggia il semolino e fate bollire, sempre mescolando con un cucchiaio di legno o una spatola, facendo attenzione a non far formare grumi e fino a quando il composto si sarà trasformato in una polentina piuttosto soda e comincerà a staccarsi dal fondo e dalle pareti del pentolino.

Togliete il pentolino dal fuoco e aggiungetevi, uno alla volta i tuorli, la noce moscata, il grana padano grattugiato e volendo, qualche pizzico di pepe. Rimescolate energicamente, in modo da amalgamare per bene gli ingredienti.

Versate poi, il composto su di un ripiano di marmo imburrato o su di una leccarda rivestita di carta forno, bagnata e strizzata e stendetelo con una spatola di metallo o con un cucchiaio di legno, dello spessore di circa 1 cm. Per facilitare questa operazione, immergete di tanto in tanto la spatola in acqua bollente, per evitare che il composto si attacchi.

Lasciatelo raffreddare completamente, quindi, con uno stampino dentellato o con il bordo di un bicchierino del diametro di circa 4 cm, tagliate il composto in cerchietti, immergendo di tanto in tanto lo stampino in acqua bollente. Con i ritagli di pasta, impastandoli nuovamente, formate altri gnocchi, sempre alla stessa maniera.

Disponete ora, gli gnocchi di semolino in una pirofila, dove avrete aggiunto sul fondo un po’ di sugo di pomodoro e accavallandoli leggermente.

Cospargete gli gnocchi alla romana con il sugo di pomodoro, una generosa dose di grana padano grattugiato e delle cucchiaiate di besciamella fluida.

Infornate, in forno già caldo, a 200° per 30 minuti circa, fino a quando gli gnocchi saranno ben gratinati in superficie. Lasciateli rassettare qualche minuto e servite in tavola… da leccarsi i baffi!

Un consiglio: potete aggiungere alla besciamella fluida un tuorlo d’uovo e 4-5 cucchiaiate di panna liquida da cucina.

Seguitemi anche sulla mia pagina facebook!!!

Precedente Polpettone di pollo e tacchino al forno Successivo Sartascinello

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.