Dado vegetale fatto in casa

Premetto che io il dado vegetale lo uso tantissimo in cucina, per assaporare secondi piatti di carne, contorni e condimenti per primi piatti, quindi l’idea di prepararlo in casa è da un po’ che mi frulla per la testa. Poi, volete mettere, un dado vegetale senza conservanti e senza glutammato! Finalmente mi sono decisa e così dopo aver acquistato tutte le verdure occorrenti, naturalmente freschissime, mi sono cimentata a preparare il fatidico dado vegetale, naturalmente homemade.

Dado vegetale

Dado vegetale

Ingredienti per 36 dadi (900 g circa di verdure):

  • 1 zucchina grande
  • 2 carote
  • 1 costa di sedano (comprese le foglie)
  • 2 cipolle
  • 2 scalogni
  • 2 spicchi d’aglio
  • 5-6 pomodorini
  • 1 ciuffetto di prezzemolo
  • qualche foglia di basilico
  • 2-3 cucchiai di olio evo
  • 300 g di sale grosso

Preparazione:

Per preparare il dado vegetale in casa, per prima cosa, lavate le verdure, asciugatele e tagliatele a pezzetti; io non ho utilizzato la zucca, perché in casa non la mangiamo, ma potete aggiungerla.

Dopo pesatele tutte assieme, per regolarvi circa la quantità di sale da aggiungere, perché il sale dovrà essere uguale ad 1/3 del peso totale delle verdure, infatti è proprio il sale, che è un conservante, a far sì che il vostro dado vegetale possa conservarsi a lungo. Le mie pesavano circa 900 g, quindi io ho aggiunto 300 g di sale grosso.

Mettete, in una pentola capiente, 2-3 cucchiai di olio evo e le verdure a cubetti, coprite con un coperchio, per far sì che l’acqua che si forma non evapori e fate andare per circa 10 minuti. Dopo aggiungete il sale grosso e lasciate cuocere le verdure per circa un’ora, mescolando di tanto in tanto, per evitare che le verdure si brucino.

Al termine della cottura, frullate il tutto con un frullatore ad immersione (minipimer) e rimettete sul fuoco per altri 35-40 minuti circa, affinché il tutto si restringa.

Versate, ora, il composto su di una teglia ricoperta di carta argentata o di carta forno o sulla stessa leccarda del forno e fate raffreddare. Una volta che il composto si è raffreddato, con un coltello, tagliatelo a quadrati (cubetti), mettetelo in freezer a rassodare, coperto con della pellicola per alimenti e dopo, staccate piano i cubetti del vostro dado vegetale, riponeteli in freezer, in un sacchetto per alimenti o in un contenitore a chiusura ermetica e usateli all’occorrenza.

Volendo potete utilizzare le vaschette per il ghiaccio e dopo che si è raffreddato il composto, metterle direttamente in freezer e utilizzare il dado vegetale all’occorrenza oppure estrarre tutti i dadi dalle vaschette e riporli in un sacchetto per alimenti o in un contenitore a chiusura ermetica e riporli sempre in freezer (io ho fatto così 😀 ).

Ricordatevi che per preparare un buon brodo vegetale, va utilizzato un dado vegetale per ogni litro d’acqua e per qualsiasi preparazione ricordarsi che il dado vegetale è molto saporito, quindi regolatevi con l’aggiunta di sale!

Conservazione: il dado vegetale si conserva in frigorifero per circa un mesetto, mentre in freezer per circa 6 mesi.

Seguitemi anche sulla mia pagina facebook!!!

Precedente Canederli Successivo Pasticcio di carne e patate

16 commenti su “Dado vegetale fatto in casa

  1. Annalisa il said:

    Hai fatto proprio bene, il dado vegetale in commercio non è che faccia tanto bene…questo è più buono e genuino, grazie della ricetta, lo proverò…

  2. katia il said:

    fantastico, non ci avevo mai pensato ma ora che ho letto la tua ricetta, che sembra anche semplice, lo proverò sicuramente. 🙂

    • raffikaelesuemaniinpasta il said:

      grazie Katia…è davvero semplice e poi è salutare,senza conservanti e genuino…mi raccomando fammi sapere…buona domenica 😀

  3. BARBARA il said:

    BRAVA, CON QUELLO CHE SI SENTE IN GIRO SUI DADI IN COMMERCIO E’ DECISAMENTE PIU’ SANO E GENUINO FARSELO DA SE’.
    GRAZIE E’ VERAMENTE FANTASTICO

    • raffikaelesuemaniinpasta il said:

      ti ringrazio Barbara, non hai idea quanto mi faccia piacere questo complimento da parta tua e pensare che in tanti anni ne ho utilizzato in quantità industriale, ma ora ho il mio 🙂 e a breve preparerò quello di carne…..grazie ancora e buona giornata 😀

  4. Barbara il said:

    Splendida idea, io non uso piu il dado industriale da molti anni ormai, ogni volta facevo il brodetto in consequenza dell esigenza pero proverò senz altro la tua ricetta …mi sembra ottima e pratica!…grazie mille 😉
    un saluto

    • raffikaelesuemaniinpasta il said:

      grazie a te Barbara per essere venuta a farmi visita…..in effetti il dado vegetale preparato in casa è tutta un’altra cosa e a breve preparerò quello di carne 🙂 …..buona serata 😀 !!!

  5. antonella il said:

    Avrei una domanda. Il preparato che si mette nel freezer si indurisce completamente? Io ho seguito la ricetta ma anche nel freezer resta morbido, non si congela.
    Grazie
    Antonella

    • raffikaelesuemaniinpasta il said:

      Mario il sale è un conservante e deve essere uguale ad 1/3 del peso totale delle verdure, proprio per far sì che il dado vegetale fatto in casa possa conservarsi a lungo….. e poi considera che nelle preparazioni dove lo userai il sale non va aggiunto 😉 ….. buona giornata!!!

    • raffikaelesuemaniinpasta il said:

      preparalo in casa Lulù e vedrai che roba genuina 😉 ….. che bello che sei venuta a trovarmi sul blog….. baci baci!!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.