Crea sito

Colomba salata

La colomba salata è una ricetta molto originale, con un grande effetto scenografico, che può anche fungere da centrotavola per il vostro pranzo di Pasqua. Infatti, non c’è Pasqua senza colomba che è appunto il simbolo della pace, ma io ve la voglio proporre in versione salata, vista la mia passione per i lievitati salati. La colomba salata è una sorta di pan brioche, farcito nella mia versione, con della pancetta affumicata e della scamorza affumicata, ma voi potete dare spazio alla fantasia, scegliendo i salumi e i formaggi che più vi piacciono.

Colomba salata

Colomba salata

Ingredienti:

  • 250 g di farina 00
  • 250 g di farina manitoba
  • 250 ml di latte fresco intero (tiepido)
  • 90 g di burro
  • 80 g di grana padano
  • 3 uova (2 per l’impasto e 1 per spennellare)
  • 2 cucchiaini di sale fino
  • una macinata di pepe nero
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 12 g di lievito di birra fresco

per il ripieno:

  • 150 g di pancetta affumicata
  • 150 g di scamorza affumicata

per decorare:

  • un grano di pepe nero
  • semi di sesamo q.b.

Preparazione:

Ho preparato la colomba salata con l’aiuto del mio KitchenAid, ma per chi non l’avesse può eseguire l’impasto con un’altra planetaria o a mano.

Quindi, sciogliete il lievito di birra, con lo zucchero (per attivare la lievitazione), nel latte tiepido. Poi, mettete nella ciotola d’acciaio, dopo aver inserito il gancio a spirale (quello per impastare), le due farine setacciate, il grana padano grattugiato, le uova, sbattute precedentemente con una forchetta, il burro, a pezzetti e a temperatura ambiente, il sale fino e il pepe e azionate alla velocità 1, cominciando ad impastare il tutto. Dopo, aggiungete il latte tiepido, dove avete precedentemente sciolto il lievito di birra e lo zucchero ed impastate, per circa 10 minuti, fino a quando l’impasto non si stacca dalla ciotola e risulterà uniforme ed elastico, in gergo, sino a quando l’impasto non si sarà “incordato”. Rimuovete l’impasto dal gancio, adagiatelo nella ciotola del KitchenAid, leggermente oleata (oleando anche la superficie dell’impasto) e copritelo con della pellicola per alimenti o con un canovaccio. Mettetelo a lievitare, lontano da correnti d’aria, io nel forno spento con la luce accesa, per 2 ore circa, fino a quando non avrà raddoppiato il suo volume.

Per chi non avesse una planetaria o un’impastatrice può procedere nel modo seguente: sciogliete, il lievito di birra nel latte tiepido, con lo zucchero. Poi, su di una spianatoia, versate le due farine setacciate, fate un buco al centro e aggiungeteci il grana padano grattugiato, le uova, sbattute precedentemente con una forchetta, il burro, a pezzetti e a temperatura ambiente, il sale fino e il pepe. Cominciate ad impastare, per amalgamare gli ingredienti e dopo, aggiungeteci, a filo e poco alla volta e continuate ad impastare il tutto, fino ad ottenere un impasto liscio, omogeneo e senza grumi. Lasciate riposare l’impasto, in una ciotola capiente, leggermente oleata, coperto con un canovaccio, nel forno spento con la luce accesa, fino a quando non raddoppierà il suo volume, per circa 2 ore.

Dopo che l’impasto sarà lievitato, trasferitelo su di una spianatoia di legno, ben oleata e lavoratelo per sgonfiarlo un po’. Aggiungete poi, la pancetta affumicata a cubetti e la scamorza affumicata tritata o tagliuzzata a pezzetti piccoli ed impastate ancora, per incorporare gli ingredienti, formando un panetto.

Dividete il panetto in tre parti, due più piccole, la coda e la testa e una più grande, il corpo della colomba salata. Creando tre filoncini, mettete ogni parte nello stampo, appiattendo il tutto, aiutandovi con le mani oleate e cercando di far aderire al corpo della colomba, la testa e la coda.

Rimettete a lievitare la colomba salata, sempre nel forno spento, con la luce accesa e coperta da un canovaccio o da pellicola per alimenti, per un’altra ora circa, sino a quando l’impasto avrà raggiunto quasi il bordo dello stampo.

Terminata anche questa lievitazione, spennellate la superficie della colomba salata con l’uovo sbattuto (e con un pizzico di sale fino) o con il latte, spolverizzate con i semi di sesamo e adagiate un grano di pepe come occhio della colomba.

Infornate, in forno già caldo, a 180° per 30-35 minuti, fino a quando la superficie della colomba si sarà dorata. Fatela intiepidire e portatela in tavola, l’effetto scenografico è sorprendente e potrà fungere da bellissimo centrotavola per il vostro pranzo di Pasqua.

Seguitemi anche sulla mia pagina facebook!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.