Cavolfiore al pomodoro

Il cavolfiore al pomodoro è un contorno semplice ed economico che può essere utilizzato anche per condire un buon piatto di pasta. É una ricetta facile da preparare, adatta anche a chi segue una dieta vegetariana o a chi segue una dieta ipocalorica.

Il cavolfiore bianco, una delle varietà più comuni di cavolo, è una verdura tipica dell’inverno che, grazie al perfetto equilibrio dei suoi componenti, esercita una benefica azione sulla salute se consumato 2-3 volte a settimana. Grazie al suo basso contenuto di calorie (25 kcal/100 g) ed al suo elevato potere saziante, il cavolfiore è indicato anche nelle diete dimagranti.

I cavoli sono alimenti preziosi per i loro principi nutritivi: potassio, calcio, fosforo, ferro, acido folico, vitamina C, ecc. Contengono inoltre principi attivi anticancro, antibatterici, antinfiammatori, antiossidanti, antiscorbuto. Sono depurativi, rimineralizzanti e favoriscono la rigenerazione dei tessuti. Il cavolfiore è particolarmente indicato in caso di diabete, perché le sue proprietà contribuiscono a controllare i livelli di zuccheri nel sangue. Secondo alcuni studi americani il cavolfiore aiuta a prevenire il cancro al colon e l’ulcera e cura l’anemia (notizie dal web).

Cavolfiore al pomodoro

Cavolfiore al pomodoro

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 kg di cavolfiore bianco
  • 300 g di pomodorini ciliegino
  • 1 costa di sedano
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 dado vegetale
  • 4-5 cucchiai di olio evo
  • sale q.b.
  • 1 peperoncino (facoltativo)

Preparazione:

Per preparare il cavolfiore al pomodoro, innanzitutto, pulite il cavolfiore, quindi, eliminate le foglie verdi esterne e aiutandovi con un coltello, tagliate il torsolo alla base del cavolfiore e tagliate le cime. Lavate le cime, lessatele, in una pentola con abbondante acqua bollente salata, fatele cuocere per 20 minuti circa, fino a quando saranno tenere e scolatele, conservandone l’acqua di cottura (se avete intenzione di condire la pasta).

Nel frattempo, pulite il sedano, eliminate i filamenti esterni con un pelapatate o un coltellino affilato e tagliatelo a piccoli cubetti (come si dice in gergo “mirepoix”).

Sbucciate l’aglio, dividetelo in due, privatelo dell’anima interna, così risulterà più digeribile e rosolatelo, in una padella dai bordi alti, con i cubetti di sedano e l’olio.

Aggiungete poi, i pomodorini ciliegino, lavati e tagliati in due e fateli appassire, a fuoco alto per 5 minuti.

Unite il cavolfiore lessato, il dado vegetale, che io preparo in casa, quindi più genuino di quello in commercio (cliccate qui per la mia ricetta) e un mestolo di acqua calda.

Coprite con un coperchio e cuocete a fuoco basso, per circa 30 minuti, aggiungendo ogni tanto e all’occorrenza, qualche mestolo di acqua calda.

A metà cottura, regolate di sale, facendo attenzione, perché il dado vegetale è già salato ed insaporisce molto ed aggiungete il peperoncino spezzettato (se è di vostro gradimento).

A cottura ultimata, servite il vostro cavolfiore al pomodoro caldo, con una bella macinata di pepe nero, se non avete utilizzato del peperoncino, come contorno a carni bianche (petto di pollo o di tacchino alla griglia), ad un buon arrosto di vitello o con formaggi freschi.

Se volete utilizzare il cavolfiore al pomodoro come condimento, cuocete la pasta nell’acqua di cottura del cavolfiore, scolatela al dente e saltatela in padella, assieme al cavolfiore, aggiungendo un mestolo della sua acqua di cottura. Lasciate insaporire la pasta a fuoco vivace per 2-3 minuti, quindi servitela ben calda.

Seguitemi anche sulla mia pagina facebook!!!

Precedente Cannelloni di carne Successivo Quiche ricotta e broccolo romanesco

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.