Verza ripiena cotta in forno

Era da tempo che avevo in mente di preparare la verza ripiena cotta in forno e oggi finalmente sono riuscita nel mio intento! Non so se capita anche a voi ma, quanto faccio dei progetti, succede sempre qualcosa per cui io debba cambiare i miei piani. Oggi ho deciso che avrei fatto la verza ripiena, e così è stato! Un secondo piatto che mi ha sorpresa, non immaginavo potesse essere così saporito! Non è difficile da realizzare, è alla portata di tutti… che ne dite di provarci anche voi?

***************
RICEVI DIRETTAMENTE LE MIE RICETTE SU MESSENGER, E’ FACILE E GRATUITO!
CLICCA QUI

Verza ripiena cotta in forno
  • DifficoltàBassa
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1Verza (da 1 kg)
  • 300 gCarne bovina (tritata)
  • 2Uova
  • 4 cucchiaiParmigiano Reggiano DOP (grattugiato)
  • 1Carota
  • 1 costaSedano
  • 1Cipolla
  • 5 cucchiaiOlio di oliva
  • q.b.Vino bianco
  • 2 lBrodo vegetale
  • q.b.Sale
  • 1 pizzicoPeperoncino
  • 1 pizzicoNoce moscata
  • 1 fogliaAlloro (piccola)
  • 2 cucchiaiPangrattato

Strumenti

  • Pentola
  • Coltello
  • Padella
  • Pirofila
  • Cucchiaio di legno

Preparazione

  1. Prima di procedere con la preparazione della verza ripiena cotta in forno preparate un buon brodo vegetale.

    Intanto eliminate le foglie esterne della verza e la parte più dura del torsolo; quindi sciacquatela e lasciatela sgocciolare. Mettetela in una pentola dai bordi alti, copritela con il brodo vegetale e lasciatela bollire per una decina di minuti. Ovviamente se utilizzate una verza più piccola, riducete di qualche minuto il tempo di bollitura. Abbiate cura di non farla cuocere troppo.

    Trascorso questo tempo lasciatela sgocciolare bene e quindi raffreddare tenendola a testa in giù. Tenete da parte un paio di bicchieri di brodo.

    Nel frattempo preparate il ripieno.

    Fate un trito di carota, sedano e cipolla e lasciatelo soffriggere per qualche minuto in 3 cucchiai di olio. Quindi unite la carne tritata che andreta a sumare con una spruzzata di vino bianco. Condite con alloro, noce moscata, peperoncino piccante e proseguite la cottura a fiamma bassa per circa 20 minuti. A metà cottura aggiungete la passata di pomodoro (la ricetta QUI) e regolate di sale.

    Ora riprendete la verza e, per maggiore comodità, mettetela in una ciotola non modo grande. Vi servirà solo per tenere la verza ferma.

    Molto delicatamente cominciate ad aprire le foglie ad una ad una fino ad arrivare al cuore della verza (non sarà più possibile riuscire ad aprire le foglie). Quindi tagliate fino alla base il cosiddetto cuore; eliminate la parte di torsolo e tagliate quel che resta a pezzettini.

    Raccogliete in una ciotola la carne cotta in precedenza, aggiungete la verza sminuzzata, le uova, il formaggio grattugiato e amalgamate bene il tutto con un cucchiaio di legno.

  2. A questo punto farcite la verza. Versate poco più della metà del ripieno al centro, poi cominciate a chiudere le foglie intervallando con un po’ di ripieno.

    Ora, la parte più difficile sarebbe stata quella di trasferire la verza ripiena nella pirofila, senza rovinarla in alcun modo. Ma ho escogitato un sistema molto semplice ma efficace per farle mantenere la forma durante la cottura in forno. Infizatela da parte a parte con tre spiedini di legno; poi, utilizzando gli spiedini come ganci, legatela con lo spago da cucina. In questo modo la verza rimarrà compatta fino al momento di servirla.

    Fatto ciò trasferitela in un pirofila da forno.

    Inumidite il pangrattato con il restante olio, mescolate bene fino a quando avrà assunto l’aspetto della sabbia bagnata e cospargete tutta la verza.

    Versate sul fondo della pirofila un poò del brodo del avete tenuto da parte e infornate a 200°C in modalità statica per circa 35-40 minuti.

    A fine cottura, lascitela stemperare qualche minuto, poi eliminate lo spago e gli spiedini, trasferite la verza ripiena cotta in forno su un piatto da portata e servite.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.