Crea sito

Scorzette di arancia candite

E’ strano come un alimento possa cambiare il suo sapore se viene preparato in casa. L’ho constatato molte volte: quando ho preparato il burro, le confetture, il dado granulare. Fatti in casa sono più buoni! Oggi ho voluto provarci con le scorzette di arance candite, non perché mi piacciano particolarmente ma per avere un prodotto genuino da mettere nel panettone (che ovviamente preparo in casa). Ebbene, sono rimasta piacevolmente sorpresa nel rendermi conto che quelle che ho fatto io mi piacciono da matti. Sì, da matti…non l’avrei mai creduto! Il sapore intenso dell’arancia (perché quelle fatte in casa sanno davvero di arancia e non di zucchero) misto alla dolcezza dello zucchero creano un’esplosione di sapori molto piacevole.

Le scorzette di arancia candite sono facili e veloci da preparare (a parte i tre giorni di ammollo in acqua). Perché non ne fate una scorta anche voi?

arance candite

Scorzette di arancia candite

<>

INGREDIENTI

4 arance freschissime e con scorza bella

zucchero semolato

acqua

PREPARAZIONE

Lavate accuratamente le arance, asciugatele e, con un coltellino affilatissimo, tagliate la buccia a spicchi. Quindi eliminate la pellicina interna in eccesso e tagliate le scorze a striscioline. se preferite potete tenere gli spicchi o tagliarle a dadini.

Immergetele in una ciotola colma di acqua corrente fino a coprirle e lasciatele a macerare per tre giorni avendo cura di cambiare l’acqua tre o quattro volte al giorno.

Trascorso questo tempo, scolate le scorzette, pesatele e mettetele in una pentola insieme a pari peso di zucchero e un goccio di acqua.

Mettete tutto sul fuoco a fiamma moderata e fate cuocere (mescolando quasi sempre ma delicatamente per non romperle) fino a quando lo zucchero avrà rivestito le scorzette.

A questo punto trasferite il contenuto della pentola su un piano di lavoro coperto con carta forno e lasciate raffreddare completamente.

Le vostre scorzette di arancia candite sono pronte e potete conservarle in un vasetto di vetro in un luogo fresco e asciutto, non in frigo.

<>

Se questa ricetta è stata di vostro gradimento e volete essere sempre aggiornati sulle nuove pubblicazioni, seguitemi anche sulle mie pagine social: Facebook, Google+, Twitter e Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.