Crea sito

Le meraviglie di Iginio Massari

E’ davvero difficile non lasciarsi tentare dalle bontà del maestro Massari, anzi si ha proprio l’imbarazzo della scelta! Oggi ho voluto provare le meraviglie di Iginio Massari, una bontà unica… e già il nome la dice lunga! Del resto, non avevo dubbi! Qualsiasi ricetta firmata dal maestro è un sicuro successo!

Le meraviglie sono dei dolci tipici del carnevale, molto simili alle chiccchiere ma con un sapore più delicato e molto, molto friabili. Io vi consiglio di provarle!

le meraviglie di Iginio Massari
  • Preparazione: 5 Minuti
  • Cottura: 1 Minuto
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: circa 16 pezzi
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 500 g Farina 0
  • 150 g Uova
  • 20 g Tuorli
  • 5 g Sale fino
  • 40 g Zucchero
  • 25 g Panna fresca liquida
  • 50 g Rum (a 40°)
  • 1 Scorza di limone (grattugiata)
  • q.b. Olio (per friggere)
  • q.b. Zucchero a velo

Preparazione

  1. Le meraviglie di Iginio Massari sono facilissime da realizzare, basteranno pochi minuti.

    Versate tutti gli ingredienti in una capace ciotola o nel boccale della planetaria e lavorate l’impasto fino a quando sarà divenuto liscio, omogeneo e setoso. Quindi avvolgetelo nella pellicola trasparente e lasciatelo riposare in frigo per circa un’ora.

    Trascorso questo tempo, dividete l’impasto in piccoli pezzi da 30 g ciascuno e con ognuno di essi formate un disco di pasta spesso 1 mm. Con 30 g di impasto otterrete un disco di 30 cm di diametro. Quindi, se volete realizzare delle meraviglie più piccole, diminuite il peso di ogni pezzetto. Ad esempio: se volete dei dischi da 20 cm, fate dei pezzi da 20 g oppure dischi da 10 cm con pezzi da 10 g … decidete voi.

  2. Immergete una meraviglia per volta nell’olio bollente a 176°C. Per ottenere le pieghe tipiche di questo dolce, bisognerebbe usare l’apposito attrezzo ma possono andar bene anche due cucchiai o bastoncini di legno. Appena immergete la sfoglia nell’olio, con l’aiuto degli attrezzi che avete recuperato, stringete la pasta (ecco come si formano le pieghe! Altrimenti si formerebbe un’unica grande bolla) fino a quando la meraviglia avrà preso consistenza. A questo punto, se necessario, indoratela dall’altro lato e scolatela in verticale, poggiandola poi su una gratella.

    Quando le meraviglie saranno ben fredde, completate con una spolverata di zucchero a velo.

  3. Se questa ricetta è stata di vostro gradimento e volete essere sempre aggiornati sulle nuove pubblicazioni, seguitemi anche sulle mie pagine social:FacebookGoogle+TwitterInstagram e Pinterest.

    oppure

    iscrivetevi alla Newsletter o al mio canale Youtube.

    Torna alla Home →

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.