Crea sito

Latte condensato

Spesso, sugli scaffali del supermercato troviamo dei tubetti o lattine di latte condensato e altrettanto spesso ci chiediamo cosa sia e a cosa serva.

Il latte condensato altro non è che latte a cui viene tolta l’umidità e i batteri tramite una breve ebollizione che contribuisce a far mantenere al prodotto il suo colore chiaro.

Esso viene usato in vari modi in cucina: per guarnire dolci o come ingredienti degli stessi, per preparare dessert o per sostituire il latte nel caffè.

Il latte condensato si prepara velocemente e può essere conservato per parecchio tempo. E’ sempre utile averne una scorta in casa, che ne dite?

latte condensato

Latte condensato

<>

INGREDIENTI (per un vasetto da 250 g):

300 g di zucchero a velo

285 ml di latte intero

35 g di burro

1 cucchiaino colmo di maizena

PREPARAZIONE

In un pentolino versate lo zucchero a velo e la maizena; aggiungete il latte a filo e mescolate in modo che non si formino grumi.

Mettete il pentolino sul fuoco e fate scaldare il contenuto.

Unite il burro (se preferite farlo in casa leggete la ricetta QUI) e lasciate che si sciolga.

Quando alzerà il bollore abbassate la fiamma e cominciate a mescolare di continuo fino a quando il contenuto del pentolino comincerà ad addensarsi (ci vorranno più o meno 15 minuti). Per verificare la consistenza, prelevatene un po’ con un cucchiaino e versatelo in un piattino; se rimane denso e sostenuto (non troppo!) togliete dal fuoco. tenete presente che, raffreddandosi, si rapprenderà maggiormente.

Versate il latte condensato in un vasetto di vetro sterilizzato e, quando sarà ben freddo, richiudete con cura e riponete in frigo.

Se volete conservare il latte condensato più a lungo vi conviene creare il sottovuoto.

Procedete in questo modo.

Quando il composto sarà pronto, versatelo ancora bollente nel vasetto, richiudete con cura, capovolgetelo e mettetelo così ben avvolto in una copertina. Deve restare così fino a completo raffreddamento.

Con questo metodo di conservazione si formerà il sottovuoto e potrete conservare il vostro latte condensato più a lungo.

<>

Se questa ricetta è stata di vostro gradimento e volete essere sempre aggiornati sulle nuove pubblicazioni, seguitemi anche sulle mie pagine social: Facebook, Google+, Twitter e Pinterest.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.