Gelato alla stracciatella

Chi non ha mai gustato il gelato alla stracciatella? E’ uno dei gusti più classici e diffusi.

Pare che questo gelato sia stato inventato in una pasticceria di Bergamo nel 1961 e deve il suo nome dal fatto che ricordi una minestra (la stracciatella romana) in cui l’uovo si rapprende nel brodo bollente.

In linea di massima il procedimento è simile: è il cioccolato caldo che si solidifica a contatto con la base di gelato fredda.

Nella mia immaginazione ho sempre creduto che bastasse aggiungere del cioccolato in scaglie al gelato alla vaniglia per ottenere il gelato alla stracciatella. Però, dopo aver letto la ricetta di “Milledolci” ho dovuto ricredermi. Il gelato alla stracciatella nasce grazie ad un processo…

gelato alla stracciatella

Gelato alla stracciatella

<>

INGREDIENTI (per 900 g di gelato):

550 ml di latte intero

150 ml di panna liquida freschissima

170 g di zucchero semolato

6 tuorli

100 g di cioccolato fondente

5 g di farina di semi di carrube o fecola di patate

1/3 di bacca di vaniglia

PREPARAZIONE

Versate i tuorli, lo zucchero e la farina di semi di carrube (viene usata come addensante per assorbire la parte acquosa del preparato, la quale, ghiacciando, formerebbe dei cristalli sgraditi al palato) nel boccale della planetaria (in alternativa usate lo sbattitore elettrico) e montateli fino a quando avrete ottenuto un composto spumoso e biancastro. Portate ad ebollizione il latte con 100 ml di panna e il baccello di vaniglia. Incorporate al composto di uova la restante panna fredda e, poco per volta, il latte bollente.

Quando il composto sarà ben amalgamato, mettetelo in un pentolino (potete usare quello in cui avete bollito il latte) e fatelo cuocere a fiamma bassa per due minuti facendo attenzione a non farlo bollire.

Versate la crema ottenuta in una ciotola, togliete il baccello di vaniglia e fatela raffreddare completamente; quindi mettetela in frigo.

Nel frattempo fate sciogliere a bagnomaria il cioccolato e tenetelo in caldo.

Procedimento con gelatiera

Versate il composto che avete in frigo nella gelatiera e fatelo gelare.

Quando il gelato sarà pronto, togliete dalla macchina e unitevi il cioccolato caldo facendolo scendere a filo. Mescolate velocemente perché il cioccolato caldo a contatto con il gelato freddo, si solidificherà all’istante rompendosi in tanti minuscoli pezzettini. Quindi trasferite il gelato in un contenitore a chiusura ermetica e riponetelo in freezer.

Procedimento senza gelatiera

Versate il composto che avete in frigo in un contenitore a chiusura ermetica e riponetelo in freezer. In questo caso dovrete sostituirvi alla gelatiera, avendo cura di mescolare il composto di tanto in tanto fino a quando comincerà a rapprendersi. Quando il composto avrà raggiunto la consistenza cremosa del gelato procedete con l’aggiunta del cioccolato. In questo caso sarebbe conveniente sciogliere il cioccolato quando la miscela è già in freezer.

<>

Se questa ricetta è stata di vostro gradimento e volete essere sempre aggiornati sulle nuove pubblicazioni, seguitemi anche sulle mie pagine social: Facebook, Google+, Twitter e Pinterest.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.