Non vedevo l’ora che arrivasse la bella stagione per poter preparare (e gustare!) un buon gelato fatto in casa. E finalmente è arrivata! Era da tempo che volevo realizzare un buon gelato al pistacchio, con un sapore intenso e cremoso come non mai. Così, ho sfogliato i miei libri di dolci (“Milledolci“) e la ricetta era proprio lì che aspettava solo di essere realizzata. Detto, fatto! Il mio gelato al pistacchio era pronto per essere gustato… e che buono! Se amate il pistacchio dovete assolutamente provare questa ricetta! 🙂

gelato al pistacchio

Gelato al pistacchio

<>

INGREDIENTI (circa 1 kg):

600 ml di latte intero

170 g di zucchero semolato

3 tuorli

100 g di pistacchi

50 g di mandorle

150 ml di panna liquida

5 g di fecola di patate o farina di semi di carrube

3-4 cucchiaiate di liquore Cointreau (o altro dal gusto simile)

1 baccello di vaniglia

PREPARAZIONE

Sgusciate i pistacchi e immergeteli insieme alle mandorle) per pochi istanti nell’acqua bollente; quindi scolateli e pelateli. Lasciateli asciugare completamente oppure, per fare prima, passateli in forno a 170° per una decina di minuti.

Quando saranno ben asciutti, tritateli finemente col mixer (devono diventare polvere) però fate attenzione a non “frullare” troppo per non fare olio.

Mettete la polvere ricavata in una ciotolina, aggiungete il liquore e mettete da parte.

Ora dedicatevi al gelato.

Versate i tuorli, lo zucchero e la fecola (viene usata come addensante per assorbire la parte acquosa del preparato, la quale, ghiacciando, formerebbe dei cristalli sgraditi al palato) nel boccale della planetaria (in alternativa usate lo sbattitore elettrico) e montateli fino a quando avrete ottenuto un composto spumoso e biancastro. Portate ad ebollizione il latte con 100 ml di panna e il baccello di vaniglia. Incorporate al composto di uova la restante panna fredda e, poco per volta, il latte bollente.

Quando il composto sarà ben amalgamato, mettetelo in un pentolino (potete usare quello in cui avete bollito il latte) e fatelo cuocere a fiamma bassa per due minuti facendo attenzione a non farlo bollire.

Versate la crema ottenuta in una ciotola, togliete il baccello di vaniglia e aggiungete i pistacchi che avevate messo da parte, mescolando bene fino a quando saranno ben incorporati. Non si scioglieranno completamente per cui se non gradite sentire al palato i “granellini” filtrate la miscela quando si sarà raffreddata. Io preferisco non filtrarla.

Quando il composto sarà completamente freddo versatelo nella gelatiera (se ne avete una) oppure riponetelo in freezer. In questo caso dovrete sostituirvi alla gelatiera, avendo cura di mescolare il composto di tanto in tanto fino a quando comincerà a rapprendersi.

Potete offrire il gelato al pistacchio con della panna montata oppure con biscotti al burro (tipo cialde o lingue di gatto) e scaglie di cioccolato.

<>

Trovate tutte le mie ricette anche su Facebook, Google+, Twitter e Pinterest.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.