Crea sito

Frittelle

Ben ritrovati! Come vuole la tradizione, a Molfetta il giorno di S. Martino si preparano le frittelle, accompagnate dal vino novello e da un piatto di verdure. Oltre ai conosciutissimi panzerotti siamo soliti farcire le frittelle con ricotta, tonno e soprattutto cipolle di stagione (sponsali) e ricotta forte, tipica della mia zona. Le cipolle però vanno preparate il  giorno prima perché la loro cottura richiede tempo. La preparazione delle frittelle è facile ma un tantino impegnativa…però ne vale veramente la pena! 🙂

Frittelle-

 Frittelle

Tempo di preparazione e cottura: 90 minuti circa + il tempo per lasciar lievitare l’impasto.

Difficoltà: media

<>

INGREDIENTI:

Per la pasta esterna:

1 kg di farina

1 cucchiaio da tavola di sale fino

1 lievito di birra

1 patata piccola  

acqua tiepida per impastare

Ripieno con cipolle (sponsali):

1 kg di cipolle (sponsali),

prezzemolo

3-4 pomodori rossi

olio d’oliva

3 cucchiaini di ricotta forte

sale e pepe q.b.

Ripieno con ricotta:

200 g di ricotta fresca

1 uovo

100 g di mortadella

3-4 cucchiai di Parmigiano grattugiato

Ripieno con tonno:

200 g di tonno in scatola

un filo di olio d’oliva

2 pomodori rossi

prezzemolo

capperi.

Panzerotti:

1 scamorza grandi (250 g)

 300 g di pomodori pelati

capperi

olio d’oliva

sale

olio per friggere

 PREPARAZIONE:

Lessate la patata, schiacciatela con lo schiacciapatate e lasciatela raffreddare.

Mettete la farina, insieme al sale, al lievito sbriciolato e alla patata lessa, sulla spianatoia.

Aggiungete l’acqua tiepida poco per volta finché non avrete ottenuto un impasto morbido ( non molle!) che  lavorerete energicamente per una quindicina di minuti o anche di più se necessario. Alla fine dovrete ottenere un impasto molto liscio. Mettete a lievitare per circa 1 ora e mezza in una ciotola con coperchio e lontano da correnti d’aria (forno spento).

Nel frattempo preparate i ripieni.

Ripieno con cipolle (sponsali):

Potete preparare questo ripieno il giorno prima in quanto richiede del tempo per la preparazione.

Pulite le cipolle eliminando le foglie esterne, lavatele accuratamente e lasciatele sgocciolare bene.

Tagliatele piccolissime e mettetele in una pentola; condite con il prezzemolo tritato, i pomodori a pezzetti, un filo d’olio, sale e pepe.

Mettete sul fuoco e lasciate cuocere a fiamma bassissima, mescolando di tanto in tanto.

Durante la cottura ( occorrerà qualche ora) il livello si abbasserà moltissimo.

Quando tutta l’acqua sarà evaporata e le cipolle saranno ben cotte, aggiungete la ricotta forte, mescolate fino a farla assorbire bene e togliete dal fuoco.

Lasciatela raffreddare completamente e (se la preparate il giorno prima) riponetela in frigo, in una ciotola ben chiusa.

cipolla

Ripieno con ricotta:

Mettete la ricotta in una ciotola, rompeteci dentro le uova e sbattetele unendo anche il formaggio grattugiato e la mortadella spezzettata.

DSCN1957

Ripieno con tonno:

sgocciolate il tonno dal suo olio e mettetelo in una ciotola, sbriciolandolo con la forchetta; aggiungete i pomodori tagliati piccolissimi, il prezzemolo tritato, un filo d’olio e qualche cappero.

DSCN1956

Panzerotti:

Fate sgocciolare bene i pomodori pelati, quindi tagliateli a pezzetti e metteteli in una padella antiaderente insieme a un filo d’olio e un po’ di sale fino. Fateli cuocere finché non si sarà assorbita tutta la loro acqua; fate raffreddare.

Tagliate a dadini la scamorza, unitela al pomodoro cotto e aggiungete qualche cappero.

panzerotti

Dopo aver preparato tutti i ripieni, riprendete l’impasto lievitato e ricavate da esso delle palline grosse più o meno quanto un mandarino; ; mettetela pallina sulla spianatoia infarinata e stendetela col mattarello fino ad ottenere un disco di pasta.

Mettete al centro di ogni dischetto una cucchiaiata di ripieno e richiudete pizzicando l’impasto ai bordi per farlo aderire bene (non devo aprirsi durante la frittura)o usate il tagliapasta.

Lasciate riposare così le frittelle per una ventina di minuti, lieviteranno ancora.

Friggetele in abbondante olio, rigirandole spesso.

frittelle

Subito dopo la frittura mettetele in una capiente ciotola rivestita con un tovagliolo di stoffa (assorbirà l’olio di frittura in eccesso) e coprite con un pesante canovaccio per una ventina di minuti; quindi servite.

In collaborazione con italian food secrets

<>

Se questa ricetta è stata di vostro gradimento e volete essere sempre aggiornati sulle nuove pubblicazioni, seguitemi anche sulle mie pagine social:Facebook,Google+TwitterInstagram e Pinterest

oppure

iscrivetevi alla mia NEWSLETTER cliccando QUI o al mio canale Youtube.

Torna alla Home →

4 Risposte a “Frittelle”

  1. una food blogger molfettese, finalmente potrò leggere le ricette della mia città d’origine!!…Posso chiederti la ricetta della tiella di riso,patate e cozze?
    Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.